Save My Bag a Milano: il nuovo flagship store colora la città meneghina

Save My Bag a Milano presenta il nuovo flagship store con una serata inaugurale che colora d’arcobaleno la città meneghina

chiudi

Caricamento Player...

Save My Bag a Milano ha presentato il nuovo flagship store con una serata inaugurale che ha colorato d’arcobaleno la città meneghina. In via Manzoni uno show di modelle con abiti e palloncini multicolors, tanta musica, tram brandizzati e molti ospiti illustri per festeggiare la nuova apertura nel quadrilatero della moda.

Save My Bag a Milano

Save My Bag a Milano ha aperto l’ottavo store monomarca italiano e primo della metropoli lombarda. Giovedì 22 giugno ha avuto luogo l’evento di apertura nell’esclusiva location di via Manzoni 37. Uno show che ha stupito tutti con le coloratissime modelle Save My Bag che hanno inondato la via di colori, palloncini e borse. Il colore, questo è il vero DNA del brand!

Il design concept della boutique del quadrilatero è stato appositamente studiato per garantire la riconoscibilità del marchio. Specchi ed elementi espositivi disegnano un ambiente su due livelli che presenta la variegata gamma cromatica e dei modelli delle borse e degli accessori. Al piano inferiore dello store anche una sezione dedicata alla casa.

Arredi e finiture caratteristici donano un tocco di lusso contemporaneo e di sobrietà che valorizza il prodotto. Nata dall’idea di proteggere la propria borsa griffata, Save My Bag si è velocemente imposta. Grazie a una presenza attiva sui social e alle sue It Bag in tessuto innovativo e 100% made in Italy.

L’azienda di Bergamo produce sul proprio territorio, dal taglio del tessuto al prodotto finito tutto è fatto internamente. L’acquisto della lycra a Carvico e la realizzazione del tessuto accoppiato poly-lycra a Bergamo.

Ad oggi nel mondo 1500 punti vendita tra monomarca e multibrand ed una produzione di circa 2000 borse al giorno. Fra gli invitati di Save My Bag a Milano: Aida Yespica, Giacomo Urtis, Francesco Sole, Federica Bertoni, Giovanni Ciacci e Claudia Russo.