Il fidanzato di Saman Abbas, la 18enne pakistana scomparsa a Novellara (Reggio Emilia) da mesi, crede che sia ancora viva e “segregata da qualche parte”.

Il punto di vista del ragazzo, Ajub Saquib, con cui la 18enne Saman Abbas avrebbe deciso di sposarsi contravvenendo alle nozze imposte dalla famiglia con un cugino in Pakistan, è opposto a quello degli inquirenti. Secondo la Procura di Reggio Emiilia, la ragazza sarebbe stata uccisa in famiglia per essersi opposta al matrimonio combinato. Il fidanzato con cui progettava di vivere, invece, sostiene che sia in vita e “segregata da qualche parte” dopo il sequestro.

Saman, le parole del fidanzato

Ajub Saquib, fidanzato di Saman Abbas, la 18enne pakistana scomparsaNovellara (Reggio Emilia), non crederebbe che la giovane sia stata uccisa. La sua convinzione, riportata dal Giorno, sarebbe la seguente: “Secondo me è viva, tenuta segregata da qualche parte dallo zio Danish e dal cugino Nomanhullaq (due dei cinque attualmente indagati per omicidio, sequestro di persona e occultamento di cadavere nell’inchiesta sulla scomparsa, ndr). Che, non a caso, sono irreperibili esattamente come i genitori“.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Saman
Fonte foto: https://www.facebook.com/Opengiornaleonline/

Saman viva in Francia o in Spagna? L’ipotesi del fidanzato

Secondo Saquib, la fidanzata potrebbe trovarsi in Francia o in Spagna, forse prigioniera. “Me lo dice il cuore. Potrei ricordare che la sogno ogni notte, prigioniera dietro delle sbarre o in una piccola stanza. Piange, piange sempre, e mi dice: amore, aiutami. Ma c’è molto di più. Innanzitutto, non mi fido del fratello di Saman, che prima ha detto che è andata via poi che era stata uccisa (…)”.

Il ragazzo avrebbe espresso perplessità sul racconto del fratello minore di Saman, che avrebbe riferito agli inquirenti del presunto omicidio compiuto per mano dello zio, Danish Hasnain, attualmente ricercato insieme a un altro cugino e ai genitori della giovane. A detta del 21enne, la sua versione sarebbe un “depistaggio per nascondere il fatto che lei è stata sequestrata“. “Sono irreperibili non perché l’hanno ammazzata, sono scomparsi perché sono con lei“, avrebbe aggiunto il fidanzato della ragazza, parlando di zio e cugino ancora latitanti.

Il motivo per cui, a suo dire, la 18enne potrebbe essere stata portata in Francia risiederebbe nel fatto che la famiglia di Saman avrebbe dei parenti in quel Paese. E sul perché potrebbe essere ancora viva, infine, avrebbe detto: “La famiglia di Saman ,se voleva uccidere qualcuno, poteva uccidere me e il problema sarebbe stato risolto. Non c’era bisogno di uccidere la loro figlia. Per questo credo che l’abbiano rapita, per farla sposare a forza. (…)“.

Fonte foto: https://www.facebook.com/Opengiornaleonline/


Abusi su una bambina di 12 anni: arrestato un 32enne a Vicenza

Sara Pedri ginecologa scomparsa: nel giallo spuntano testimonianze choc