Ricetta casalinga acqua profumata

Che cos’è l’acqua profumata? E come si realizza in casa? Vediamo insieme qual è la ricetta casalinga per realizzarla.

chiudi

Caricamento Player...

Si tratta della classica acqua di rose, ideale per rinfrescarsi durante le calde giornate estive, ma anche per profumare la nostra pelle.

Assolutamente essenziale nel cassetto di ogni donna, ha delle ottime proprietà decongestionanti e rivitalizzanti. E’ infatti utilissima per rinfrescare e decongestionare gli occhi, sgonfiandoli dopo una giornata stressante o a causa delle allergie.

Ricordate il classico flacone vintage? E’ sinonimo del fatto che è un prodotto utilizzato tantissimo in passato, sin dagli anni 50. E’ semplice intuire perché: gli ingredienti e la facilità di preparazione sono davvero semplici. Non c’è infatti bisogno di troppo tempo o troppi passaggi per realizzare questo tonico fai da te.

E dunque, qual è la ricetta migliore per un tonico casalingo?

Prima di tutto dobbiamo raccogliere dei petali di rosa e immergerli in una ciotola di vetro con dell’acqua distillata. Le quantità? Per ogni litro di acqua servono circa 100 petali di rosa, quindi è opzionale.

Facciamo bollire il tutto per circa dieci minuti, dopodiché facciamo raffreddare il tutto, poi procediamo con il filtraggio. Se abbiamo a disposizione delle boccette di vetro, occupiamoci di sterilizzarle per bene – dal momento che poi dovremo chiuderle ermeticamente.

Questo passaggio è essenziale per far sì che l’acqua di rose duri più a lungo. Ovviamente va tenuta al riparo dalla luce solare, in un luogo fresco.