La Regina Elisabetta ha tenuto il suo tradizionale Queen’s speech a Westminster appena un mese dopo la scomparsa di suo marito Filippo.

A poche settimane dalla scomparsa di suo marito, il Principe Filippo, la Regina Elisabetta è tornata a svolgere i suoi doveri di sovrana. Accompagnata dal Principe Carlo (che le ha tenuto la mano durante il suo ingresso a Westminster) la sovrana ha presenziato al rituale Queen’s speech, ossia il discorso d’apertura per la nuova sessione del Parlamento. A differenza degli anni precedenti, in segno di rispetto verso il suo lutto, la cerimonia è stata particolarmente sobria e la sovrana non ha indossato corona e mantello.

La Regina Elisabetta e il primo impegno ufficiale dopo la morte di Filippo

La Regina Elisabetta non si è mai tirata indietro ai suoi doveri di sovrana e così, nonostante il dolore dovuto alla mancanza di suo marito, il Principe Filippo – scomparso lo scorso 9 aprile – ha tenuto il suo rituale discorso d’apertura alla nuova sessione del Parlamento a Westminster.

In segno di rispetto verso il suo lutto, la cerimonia è stata particolarmente sobria e la sovrana non ha indossato abiti sfarzosi né mantello e corona (come fatto invece nelle precedenti sessioni). Ad accompagnarla per tutta la navata di Westminster è stato suo figlio Carlo e, subito dietro di lui, la moglie Camilla.

Il decoro della sovrana dopo il lutto

La scomparsa del Principe Filippo è stata vissuta dalla sovrana con estremo decoro: il funerale è stato ai limiti della semplicità e vi hanno potuto presenziare solamente 30 persone (per via delle misure imposte a causa dell’emergenza Coronavirus). Sui social la sovrana ha ringraziato personalmente i suoi sudditi per l’affetto ricevuto e a seguire ha annullato i festeggiamenti previsti per il suo compleanno (il 21 aprile scorso).


Dayane Mello esplosiva: senza veli e con un uomo misterioso

Un famoso comico indiano è morto per Covid, il video shock: “Non viene nessuno”