Reddito di Emergenza 2021: a chi spetta, requisiti per fare domanda, quando arriva. Tutto quello che bisogna sapere.

Il Reddito di Emergenza 2021 è una delle misure confermate dal Decreto Sostegni. Con un totale di 1,5 miliardi di euro di fondi, permette di finanziare tre mensilità, marzo, aprile e maggio. Si tratta di una misura di sostegno economico riservata ai nuclei familiari in difficoltà e viene riconosciuto per un valore che va da 1200 a 2400 euro. Rispetto allo scorso anno, si allentano i requisiti di accesso. Ecco a chi spetta e quali sono i requisiti per poter avanzare domanda fino al 30 aprile.

Reddito di Emergenza INPS 2021: a chi spetta e requisiti

Sono diversi i requisiti per poter ottenere il REm. Innanzitutto il valore del reddito familiare, riferito alla mensilità di febbraio 2021, deve essere inferiore a una soglia pari all’ammontare del beneficio REm. Tale soglia reddituale aumenta di un dodicesimo del valore annuo di locazione se si è in affitto.

Soldi
Soldi

Necessario poi che il componente che richiede il sostegno sia residente in Italia e abbia un patrimonio mobiliare inferiore a 10mila euro (all’anno 2020), soglia aumentata di 5mila euro per ogni componente del nucleo familiare diverso dal richiedente, fino a un massimo di 20mila euro (o di 25mila in caso di presenza in famiglia di un componente in condizioni di disabilità grave).

Sarà quindi obbligatorio avere un ISEE in corso di validità non superiore ai 15mila euro. Inoltre, non devono essere presenti all’interno del nucleo familiare componenti che percepiscono, o abbiano percepito, indennità Covid per i lavoratori stagionali del turismo, dello spettacolo e dello sport.

Oltre alle indennità Covid-19, il REm non è compatibile con le prestazioni pensionistiche, a eccezione dell’assegno ordinario di invalidità, con i redditi da lavoro dipendente (con retribuzione lorda superiore alla soglia massima) e con il Reddito e la Pensione di cittadinanza.

Reddito di emergenza 2021: come fare domanda

La domanda per poter accedere alla misura di sostegno va presentata dal 7 al 30 aprile 2021 in via telematica all’INPS tramite modello predisposto dall’istituto. I canali disponibili per l’invio della domanda sono:

– il servizio dedicato disponibile online previa autenticazione con le proprie credenziali;
– il servizio offerto da CAF e Patronati.

La domanda che in molti si pongono è se i beneficiari del REm 2020 debbano ripetere la domanda o si vedano erogare in automatico la somma. La risposta in questo caso è che tutti sono chiamati a fare domanda per il 2021, anche chi ne avesse già beneficiato lo scorso anno. Non esiste infatti alcun automatismo.


Yahoo Answers sta per chiudere: ecco quando succederà

La pandemia lascia il segno sulla pelle: la maskne e altri inestetismi