Volete realizzare un giardino decisamente originale con le vostre mani? Ecco crearne uno in verticale, di sicuro effetto.

Il giardino verticale, chiamato anche muro verde, un termine che rende decisamente bene l’idea di questa tipologia di giardino urbano, è una moderna tecnica di progettazione del paesaggio sempre più diffusa e apprezzata, anche in scala mondiale, molto richiesta specialmente nell’industria edilizia, sia per gli edifici commerciali che per le abitazioni di privati.

Inventato dal botanico francese Patrick Blanc, il giardino verticale è così leggero da poter essere installato praticamente ovunque, e innaffiatura e concimazione sono direttamente automatizzate, quindi non necessita di alcuna manutenzione né del tanto celebre “pollice verde”. Oltre all’indubbia bellezza di questa installazione, tra gli altri vantaggi troviamo anche un netto miglioramento della performance termica, con un incredibile risparmio energetico, la riduzione dell’inquinamento e anche quella del rumore esterno.

Per realizzare un giardino verticale, vi basterà utilizzare dei blocchi in ceramica misuranti 29 (lunghezza) x 25 (altezza) x 19 (larghezza) cm. Installati uno accanto all’altro formano una parete riempita con un substrato che funge da nutrimento delle piante.


Come calzano scarpe Anna Field

Come partecipare come pubblico a Virus – Il contagio delle idee