Quanto costa mangiare al Ristorante Da Vittorio dei fratelli Cerea a Brusaporto? Diamo uno sguardo al menù e ai prezzi.

Il Ristorante Da Vittorio, di proprietà dei fratelli Cerea e situato a Brusaporto, è stato il primo locale culinario italiano a ricevere tre stelle Michielin. I due proprietari, considerati una vera e propria istituzione dell’alta cucina, hanno accolto e continuano ad accogliere ai loro tavoli personalità internazionali di un certo livello. Diamo uno sguardo al menù e scopriamo quanto costa mangiare Da Vittorio.

Quanto costa mangiare al Ristorante Da Vittorio dei fratelli Cerea

Enrico e Roberto Cerea, diventati popolari grazie alle ospitate a MasterChef e in altri format culinari, sono i proprietari del Ristorante Da Vittorio. Situato a Brusaporto, in provincia di Bergamo, il locale è stato il primo in Italia a ricevere tre stelle Michielin, nonché uno dei tre in tutta la Lombardia ad aver ottenuto tale riconoscimento. Gli altri due ristoranti sono Bartolini di Milano e Dal Pescatore di Canneto sull’Oglio, in provincia di Mantova. I fratelli Cerea sono considerati veri e propri maestri della cucina e sono tantissime le persone che desiderano mangiare nel loro ristorante. Questo propone alcuni menù degustazione oppure scelte alla carta. I menù degustazione, con i relativi prezzi, sono i seguenti:

  • Carta bianca: è lo chef a decidere come sorprendere l’ospite – 300 euro a persona, vini e bevande escluse;
  • Il tartufo: otto abbinamenti diversi realizzati giorno per giorno – 380 euro, vini e bevande escluse;
  • Nella tradizione di Vittorio: otto piatti a base di pesce e crostacei – 220 euro, vini e bevande escluse.

Ovviamente, il Ristorante Da Vittorio dei fratelli Cerea offre un ampio menù alla carta, con pietanze in grado di soddisfare ogni palato.

Da Vittorio: menù alla carta e prezzi

Il menù del Ristorante Da Vittorio è ampio: dagli antipasti ai primi, passando per secondi e dolci. Scopriamo quanto costa mangiare dai fratelli Cerea con una scelta alla carta:

  • Antipasti:
    Crudo “D’Amare” pesci e crostacei – 80 euro
    Insalata tiepida di pesce al vapore – 80 euro
    Uovo all’uovo – 160 euro
    Zucca marinata alla senape, mele cotogne e radicchi – 40 euro
  • Primi piatti:
    Raviolo patata di Martinengo e funghi porcini – 50 euro
    Primi e tartufo… – 90 euro
    Paccheri alla Vittorio – 40 euro
    Risotto con crema di nocciola, scampo e caffè – 80 euro
  • Secondi piatti:
    Lo scorfano scomposto brasato e crudo – 80 euro
    Moro antartico con crema di wasabi gratinata e shiso – 70 euro
    Punta di petto, yogurt al dragoncello, patata e kale – 60 euro
    Filetto di vitello alla Rossini – 170 euro
    Il Sottosopra (tuberi, funghi e tartufo) – 90 euro
    Selezione di formaggi – 7 euro al pezzo
  • Dolci:
    Parigi Brusaporto – 25 euro
    Lo snickers – 25 euro
    Fico e zola – 25 euro
    Assoluto di pera – 25 euro
    Il nostro Saint Honoré – 25 euro
    Sorbetti e gelati – 25 euro
    Piccole dolcezze – 15 euro.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-02-2022


Come si gioca a Risiko: le regole e tutte le versioni che esistono

Perché la festa della donna si celebra l’8 marzo?