Informazioni e costi sul divorzio in Francia.

La Francia è il paese dell’amour ma, ahimé, anche qui capita che molte coppie debbano ricorrere al divorzio.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Se siete una di quelle, la buona notizia è che il procedimento di divorzio francese è molto più breve e meno dispendioso rispetto a quello di altri molti altri paesi.

Nel diritto francese sussiste infatti un “tacito accordo” tra coniugi che prevede che, se le due parti al momento della separazione sono accondiscendenti, una volta autenticata la separazione, il divorzio scatta automaticamente entro i 9 mesi, facendo risparmiare così soldi e tempo sia a ex sposini sia ai legali.

Qualora invece le parti siano in disaccordo totale, i tempi si allungano del triplo: divorziare infatti potrebbe occupare più di tre anni di tempo, come succede in Italia.

Per quanto riguarda le tariffe, c’è da fare una distinzione tra il divorzio in forma breve e quello con contenzioso: nel primo caso, le spese da pagare si aggirano intorno ai 500 euro mentre nel secondo caso si parla di cifre astronomiche comprese tra i 5000 e 10000 euro.

L’ulteriore scoglio da affrontare quando si divorzia riguarda il mantenimento dei figli poiché la parte affidataria dovrà sempre ricevere gli alimenti spettanti alla propria prole, cifra calcolata in base alle possibilità economiche dell’altra parte.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 21-05-2015


Dove abita Francesco Arca

Chi è il marito di Natasha Poly