Quali sono effetti collaterali spirale Mirena

La spirale Mirena è un anticoncezionale, utile per le donne di media età che hanno già figli e non hanno intenzione di averne altri.

chiudi

Caricamento Player...

In generale la spirale Mirena è ben tollerata da molte donne, perché presenta un quantitativo di ormoni nettamente inferiore rispetto alla pillola anticoncezionale, proprio perché viene inserita direttamente nella cavità uterina. La cosa importante è inserirla nel modo giusto, perché se la spirale è inserita male verrà espulsa dal vostro corpo, con possibili perdite emorragiche. Quindi, se ne avete necessità fatevi aiutare dal vostro ginecologo. Il primo effetto collaterale riscontrato che può causare la spirale Mirena è un aumento del flusso mestruale e un fastidio e dolore maggiore sempre durante il periodo del ciclo. In più va calcolata, la possibilità di spotting tra un ciclo o l’altro, ovvero piccole perdite non dovute al mestruo, ma assolutamente normali quando si utilizza un anticoncezionale. In alcuni casi sono stati riscontrati alcuni malesseri fisici, come dolore al basso ventre, cefalea, tensione al seno, nausea, secrezioni e diarrea. E’ possibile anche un’influenza della spirale Mirena a livello cutaneo, potendo causare acne e altri problemi alla pelle. In più, potrebbe influire sullo stato d’animo, causando depressione e cambiamenti improvvisi di umore. Infine, è stato registrato in diverse donne un aumento di peso corporeo e della ritenzione idrica dei tessuti. Questi effetti collaterali sono considerati del tutto normali, se avvengono nei primi tre mesi fino a sei mesi di applicazione della spirale Mirena, se persistono oltre,  chiedete consiglio al vostro ginecologo di fiducia. Quando il corpo si sarà, invece, abituato alla spirale, ci potrebbe essere un pò di dolore addominale e mal di schiena. E’ bene che considerate queste possibilità per verificare l’adattabilità di questo metodo anticoncezionale con il vostro corpo.