Prodotti per detergere la pelle secca del viso

I migliori prodotti per detergere la pelle secca del viso e dare nutrimento e idratazione

chiudi

Caricamento Player...

La pelle del viso è tra le più delicate del corpo e necessita maggiori attenzioni e cura. Quando diventa secca, la pelle appare ruvida e tesa al tatto in alcune zone , causando anche fastidiosi pruriti e arrossamenti. La secchezza cutanea del viso è una condizione comune, nonostante alcune persone sono più inclini di altre. Quando la pelle inizia a seccarsi bisogna intervenire subito, ed evitare che la situazione peggiori, altrimenti si rischia di incorrere in antiestetiche rughe d’espressione. Una pelle perfetta inizia dalla detersione e sono necessari semplici step per un risultato ottimale scegliendo i migliori prodotti per detergere la pelle secca del viso.

Prodotti per detergere la pelle secca del viso a base di prodotti naturali, senza profumi o parabeni.

Prima di tutto bisogna sapere che i prodotti per detergere la pelle secca del viso devono essere il più possibile naturali, senza coloranti, profumi o parabeni e controllare che il prodotto sia stato testato su pelle secca o sensibile. Non bisogna pensare che una semplice detersione quotidiana sia sufficiente a nutrire la pelle del viso, è fondamentale che essa sia depurata e che sia eliminata la pelle morta. La pelle del viso secca ha bisogno di un trattamento quotidiano da ripetere due volte al giorno, mattino e sera. I passi principali sono l’uso di detergenti, creme idratanti e schermi solari adeguati. Tra i detergenti per pelle secca sono perfetti quelli a base di acqua con aggiunta di fattori idranti, mentre i detergenti a base di olio sono ideali per le pelli molto secche ed estremamente secche. Successivamente si può passare a una crema idratante, che grazie allo step precedente sarà pronta ad assorbire tutti i principi nutritivi. L’importante è ripetere questo procedimento prima di andare a dormire, così da rimuovere tutto il trucco ed evitare che la pelle si secchi durante la notte.

 

Fonte immagine copertina: Twitter