Desiderio di dinamicità, voglia di libertà e uno stile classico che si rinnova: l’essenza della sfilata invernale Prada alla Milano Fashion Week 2021.

La sfilata di Prada alla Milano Fashion Week 2021 è una di quelle che non dimenticheremo facilmente. C’è la voglia di libertà espressa attraverso una collezione autunno/inverno 2021-2022 dinamica. Maschile e femminile si confondono, per esprimere profondamente il desiderio di condivisione fisica che ci manca.

Trasformazione, rivoluzione e cambiamento. Sono stati d’animo e condizioni che attendiamo di poter vivere per passare ad un prossimo capitolo, e così anche i capi classici iniziano ad esprimere questa necessità.

Prada: la sfilata autunno/inverno 2021-2022

La collezione femminile si ispira e ruba design e idee a quella maschile, finendo addirittura per unirsi. I capi femminili di questa collezione autunno/inverno 2021-2022 di Prada e Simons, parlano di condivisione.

Così i cappotti dalle forme ampie e over si ricoprono di paillettes, i maxi bomber e i parka dal design maschile si trasformano in femminile grazie a forme addolcite e morbide, che parlano di un’eleganza che invade la realtà.

Capi utili possono diventare decorativi e viceversa. I cappotti sartoriali scelgono colori vivaci e luccicanti, mentre l’abito da sera si trasforma in una pratica tuta. Re-nylon, jacquard, finta pelliccia e paillettes si mescolano tra loro per definire una nuova estetica del capospalla.

Prada: alla Milano Fashion Week 2021 il classico cambia connotati

La lezione offerta da Miuccia Prada e Raf Simons è quella di una sostenibilità senza tempo. I capi classici resistono al tempo, magari si rinnovano, cambiano chiave di lettura, ma entrati nel nostro vocabolario di stile sono i nostri must have pret a porter che celebrano il per sempre.

“Per classico, intendo che ha superato l’esame della storia – il termine classico significa che un capo ha in sé qualcosa di intrinsecamente necessario o intelligente, qualcosa di significativo. Indica qualcosa che è davvero rilevante per le persone, per la vita. Spesso, semplicemente attraverso nuovi materiali, un taglio o un contesto diverso, qualcosa di ovvio, eterno, normale può trasformarsi con un semplice gesto”, ha spiegato la stilista per racchiudere il senso e la sperimentazione della collezione.

Fonte foto di copertina: https://pixabay.com/photos/fashion-show-fashion-catwalk-model-1746590/


Lezioni di stile con Lady Gaga: i look vintage dal set di “House of Gucci”

Ricicla, riduci, riusa: l’inverno 2021/2022 sostenibile firmato Hogan