Poesie di Alda Merini in musica

Il sodalizio artistico con Giovanni Nuti

chiudi

Caricamento Player...

Le poesie di Alda Merini in musica sono piccoli gioielli di rara intensità raccolti in quattro album nati dalla profonda amicizia e collaborazione tra Giovanni Nuti, musicista, e la Musa dei Navigli.

La collaborazione con Milva e gli album successivi

Nel 2004 e nel 2005 Giovanni Nuti e Milva hanno presentato al Piccolo Teatro di Milano il lavoro “Milva canta Merini”, un album che raccoglieva poesie scritte da Alda Merini negli anni 90 e musicate da Nuti. La poetessa è comparsa in più di un’occasione sul palco recitando personalmente alcune delle sue liriche.

Gli album successivi sono stati “Poema della Croce”, “Rasoi di seta”, “Una piccola ape furibonda”. Tutti hanno saputo dare una fedele trasposizione musicale delle tematiche ossessive, delle emozioni e della grande levatura spirituale della poetessa scomparsa nel 2009. In particolare “Una piccola ape furibonda” è una raccolta di versi musicati che, nonostante siano stati scritti in un periodo di grande sofferenza fisica e malinconia spirituale, riescono a trasmettere un’irrefrenabile gioia di vivere. Alda Merini era famosa per riuscire a trasfigurare con la potenza della sua tenerezza e della sua forza d’animo ogni abbandono in un’esperienza profonda e ricca d’ironia che il disincanto non riesce a scalfire. “Piccola ape furibonda” non costituisce, secondo Nuti, un testamento spirituale, quanto piuttosto un’eredità da accogliere con delicatezza.

Poesie di Alda Merini in musica: “Mentre rubavo la vita”

Dieci anni dopo l’uscita del primo album lo stesso Giovanni Nuti ha portato in scena “Mentre rubavo la vita”, uno spettacolo tra musica e teatro sulla vita e sull’opera di Alda Merini. Per celebrare quello che sarebbe stato l’ottantacinquesimo compleanno della poetessa, il circolo culturale “I Navigli” e l’associazione Gianmaria Buccellati hanno organizzato una replica di quello stesso spettacolo stasera alle 21 al Teatro Manzoni di Milano. L’ingresso è gratuito, ma è necessaria una prenotazione telefonando alla biglietteria del teatro Manzoni. In scena in veste in interprete a tutto tondo c’è l’attrice Monica Guerritore, che per l’intera durata dello spettacolo recita e canta con rara partecipazione poesie e canzoni con testi della Musa dei Navigli.

Fonte immagine di copertina: www.aldamerini.it