La placenta invecchiata è un’alterazione che può dipendere da patologie della madre, vediamo di cosa si tratta e cosa comporta.

Con il termine placenta invecchiata ci si riferisce alla presenza di calcificazioni sulla placenta, ma a cosa sono dovute? Innanzitutto occorre sapere che la placenta subisce diversi cambiamenti a partire dalla sua formazione. Con l’avanzare della gravidanza, infatti, questo organo si sviluppa e si avvia alla maturazione, dopodiché continua ad accrescersi per garantire la sua funzione. Come sappiamo il suo ruolo è fondamentale per la crescita del bambino, per cui è necessario verificare che la sua funzione non sia alterata per far sì che il feto cresca correttamente. Insieme a valutarne la funzione viene anche valutato l’aspetto stesso di quest’organo e la presenza di eventuali anomalie.

Placenta vecchia: cosa significa?

Per assicurarsi che la placenta stia svolgendo a pieno la sua funzione ci si basa sull’esame ecografico. Attraverso le ecografie periodiche, infatti, si riesce a seguire l’andamento della crescita del feto e si può verificare che la gravidanza stia procedendo come dovrebbe.

Visita in gravidanza
Visita in gravidanza

Man mano che la gravidanza arriva nelle fasi più avanzate si ha quello che viene chiamato invecchiamento della placenta. La placenta “vecchia” viene riconosciuta dalle piccole calcificazioni che vi si formano. Talvolta, però, queste calcificazioni possono presentarsi anche prima del dovuto e in questo caso è necessario tenere sotto controllo l’andamento della situazione per assicurarsi che la funzione di quest’organo non sia alterata.

Placenta invecchiata: cosa comporta?

Questo fenomeno di invecchiamento precoce della placenta spesso non ha conseguenze sulla gravidanza. Spesso in questi casi il ginecologo consiglia di riposare e di curare meglio la propria alimentazione. In assenza di condizioni particolari i rischi sono ridotti e gli scambi a livello della placenta sono comunque sufficienti da garantire al feto ciò di cui ha bisogno.

Ci sono diversi motivi per cui si può avere una placenta invecchiata, le cause possibili correlate a questo fenomeno sono alcune patologie. Ad esempio sembra che nella maggior parte dei casi il problema sia associato a disturbi come il diabete in gravidanza e l’ipertensione. Inoltre anche le cattive abitudini come il fumo possono essere correlate alla comparsa delle calcificazioni.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 27-01-2021


Come funzionano i braccialetti antinausea in gravidanza?

Cosa sono le manovre di Kristeller e quali conseguenze possono avere