Pene d’amore? Raccontalo a GuidaPsicologi.it

Con o senza un partner, molte volte capita di soffrire per amore. Come fare per risolvere?

chiudi

Caricamento Player...

C’è chi ha da poco perso il partner o non riesce a trovarne uno. E c’è chi soffre all’interno della coppia, senza rendersene conto, per una eccessiva dipendenza dal partner, che porta a star male per la paura di perderlo e per le richiesta di affetto non ricambiate.

Sia quando perdiamo un partner, sia quando soffriamo dentro una relazione, ci troviamo in una situazione prossimo alla depressione, caratterizzata da senso di impotenza e mancanza di entusiasmo.

Ma prima di giungere alla depressione, perchè non cercare conforto in un amico o in un esperto in grado di incanalare le energie negative e farle confluire in qualcosa di positivo per il futuro? Ecco allora che GuidaPsicologi.it può essere un valido aiuto per chiunque non ce la faccia a superare le proprie pene d’amore da solo.

GuidaPsicologi.it è un portale dedicato a chiunque abbia bisogno di un aiuto psicologico, sia legato a patologie, sia a semplici sofferenze amorose.

Ci si può mettere in contatto con psicologi specializzati in diverse terapie, direttamente online, pubblucando una domanda o una propria esperienza sul portale, oppure cercando chi opera in una specifica provincia per prendere appuntamento. Un modo semplice ed efficace per superare un periodo di stallo e sofferenza, che va vissuto ma che va anche superato velocemente.

A volte può bastare chiedere un parere esperto, o sfogarci raccontando la propria situazione; altre volte può essere utile richiedere una seduta con uno psicologo per affrontare la propria dipendenza affettiva.

Infatti anche le pene d’amore hanno dei sintomi a cui uno psicologo può trovare una soluzione, come il classico vuoto nello stomaco, mal di testa e nausea, mancanza di appetito e pianto frequente.

All’origine di tutto c’è il dolore per la perdita o l’assenza di qualcosa nella vita. L’importante è ricordare che lo stato di sofferenza emotiva in cui ci troviamo è passeggero e passando per la rabbia e il patteggiamento arriveremo all’accettazione finale.