Una tendenza sessuale che consiste nel trattenere a lungo la pipì fino a raggiungere un piacere simile ad un orgasmo: ecco cos’è il peegasm!

Pensavamo di averle sentite tutte e, invece, ne vengono fuori sempre delle nuove: il peegasm è la nuova tendenza sessuale diffusa tra le donne, le quali trattengono a lungo la pipì per poi, una volta soddisfatto il bisogno, provare un piacere paragonabile ad un orgasmo. Un piacere lieve, ma pur sempre eccitante. Un’abitudine che si sta diffondendo sempre di più, specialmente sul web, eppure non è un bene per l’organismo… Scopriamo perché!

Raggiungere l’orgasmo trattenendo la pipì

Un orgasmo diverso dal solito quello del peegasm: il corpo prova un piacere elettrizzante, ma non necessariamente intenso come quello vaginale o clitorideo. Ciò accade perché la vescica eccessivamente piena stimola la parte sensibile dei genitali e l’urina, per poter fuoriuscire, fa pressione sui nervi che causano l’eccitazione. Ecco a cosa è dovuto questo “orgasmo da pipì”.

La notizia si è iniziata a diffondere sul web a seguito di un sondaggio lanciato su Reddit da un utente. Sono state molte le risposte positive e molte donne hanno affermato di provare questa specie di orgasmo. I medici, però, sono assolutamente contro questa pratica: trattenere la pipì non è un bene e potrebbe avere delle conseguenze anche gravi.

intimità
Fonte foto: https://pixabay.com/it/adulto-bella-letto-camera-da-letto-2807096/

Le conseguenze del Peegasm

Avere la vescica piena per un lungo periodo di tempo, aumenta il rischio di contrarre infezioni nelle vie urinarie o cistite nella vescica. Se si inizia a praticare il peegasm, l’organismo potrebbe iniziare a risentirne nel giro di poco tempo: i reni inizierebbero ad avere problemi, addirittura permanenti. Ecco perché questa tendenza sta facendo preoccupare i medici.

Ovviamente è qualcosa che si può benissimo evitare, poiché per raggiungere l’orgasmo è sicuramente possibile ricorrere ad altri tipi di metodi molto più eccitanti…

Fonte foto: https://pixabay.com/it/adulto-bella-letto-camera-da-letto-2807096/


Amore e Sindrome di Stoccolma: come riconoscerla

Sessualità maschile: i miti da sfatare