Passaporto vaccinale europeo: cos’è e come funziona il passaporto sanitario speciale per permettere ai cittadini europei di viaggiare tra i diversi Paesi.

L’Europa reagisce alla pandemia. Con il diffondersi delle vaccinazioni in diversi Stati dell’Unione, è necessario pensare a un piano per far ripartire anche gli spostamenti tra i Paesi in assoluta sicurezza. E la soluzione sembrerebbe la creazione di un passaporto vaccinale europeo, un certificato che possa consentire ai cittadini di circolare liberamente anche in tempi di pandemia. Scopriamo insieme cos’è e come funziona il Digital Green Certificate presentato dalla Commissione.

Passaporto vaccinale: come funziona

L’idea alla base è piuttosto semplice. Il certificato servirà per permettere a ogni cittadino di viaggiare all’interno degli Stati membri dell’Unione senza particolari difficoltà. Il passaporto non si limiterà infatti solo a dimostrare l’effettiva vaccinazione avvenuta o meno, ma darà dettagli anche di altro genere, specialmente per chi è ancora in attesa del vaccino. Saranno infatti presenti i dati sui test negativi al Covid o sull’eventuale presenza di anticorpi da guarigione.

Viaggi aerei con il passaporto vaccinale
Viaggi aerei con il passaporto vaccinale

Ma in cosa consisterà materialmente il passaporto vaccinale? In un documento che entrerà in vigore dalla metà di giugno, in tempo per i movimenti estivi, e che sarà disponibile gratuitamente sia in formato digitale che cartaceo. Per garantirne l’autenticità presenterà un QR Code che potrà essere utilizzato dagli addetti agli aereoporti per verificare l’effettiva presenza dei viaggiatori nel database.

L’Unione europea ha affermato che provvederà a sostenere gli Stati membri nell’attuazione tecnica dei certificati. L’unica responsabilità demandata a ogni singolo Paese riguarda le restrizioni cui saranno sottoposti i viaggiatori. Starà ai singoli governi scegliere quali tipo di restrizioni saranno alleviate per i possessori del passaporto vaccinale. L’unica condizione è che siano uguali per ogni viaggiatore con certificato verde.

Passaporto vaccinale europeo in arrivo a giugno

Come anticipato, il certificato europeo dovrebbe arrivare entro il prossimo mese di giugno. Spiega la Commissione europea, come riferito dall’Agi: “Si tratta di un approccio a livello Ue per il rilascio, la verifica e l’accettazione di certificati per facilitare la libera circolazione all’interno dell’Ue, basato su un rigoroso rispetto della non discriminazione e dei diritti fondamentali dei cittadini dell’Unione“.

L’obiettivo, spiegano da Bruxelles, è ripristinare la circolazione in modo sicuro, responsabile e affidabile. Bisogna riaprire, ma bisogna farlo nella maniera più sicura possibile, evitando di far esplodere nuovi focolai di virus, specialmente delle varianti che anche l’Italia sta contrastando con regole sempre più rigide, che metterebbero in difficoltà i singoli Stati membri, e quindi l’intera Unione.

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 18-03-2021


Giornata nazionale per le vittime del Covid: oggi, 18 marzo, il primo omaggio

‘Luca’, il film della Disney ambientato in Liguria: le location delle Cinque Terre da vedere