Paolo Nutini la carriera

Scopriamo insieme la carriera del grande Paolo Nutini, uno dei cantanti scozzesi più amati di chiare origini italiane, ospite a Sanremo nel 2014.

chiudi

Caricamento Player...

Paolo Nutini, classe 1987, è un apprezzato cantautore scozzese dalla voce grintosa e potente. Sin dalla giovane età, il padre gli trasmette l’amore per la musica. Partecipando al coro della scuola, viene notato dall’insegnante di canto che gli fornisce dei consigli per migliorare le proprie abilità vocali. Nel 2003, David Sneddon, ha vinto l’edizione scozzese di Amici e avrebbe dovuto esibirsi a Paisley, città di Nutini e da cui lui stesso proviene, ma a causa di un ritardo, per placare il pubblico infuriato per il ritardo,  un dj di una radio locale organizza un quiz, che offre come premio al vincitore la possibilità di esibirsi sul palco. Nutini vince e canta. Sul palco viene notato da Ken Nelson, un produttore che gli offre una collaborazione, dando il via alla fortunata carriera di Nutini.

Paolo Nutini: i primi grandi successi

Grazie al passaparola su Internet, alcuni brani di Nutini diventano tra i più scaricati di internet e l’artista finisce con l’aprire i concerti di artiste famose come KT Tunstall e Amy Winehouse. Messo sotto contratto da Atlantic Records, registra l’album These Streets a Liverpool con Ken Nelson, produttore dei Coldplay. Complessivamente l’album, che ha avuto successo anche negli USA, ha venduto oltre 2 milioni di copie.  Nel 2009 è uscito il suo secondo album Sunny Side Up, mentre nel 2014 è uscito il suo singolo Scream (Funk My Life Up), che ha anticipato il suo secondo album uscito poi nell’aprile dello stesso anno.

Paolo Nutini, il terzo album Caustic Love

Il 21 febbraio 2014 Nutini è stato uno degli ospiti internazionali del Festival di Sanremo 2014, dove ha cantato anche una bellissima cover di Caruso di Lucio Dalla. Nell’aprile dello stesso anno viene pubblicato il suo terzo album: Caustic Love. Nutini ha fumato cannabis tutti i giorni dall’età di 16 anni sino al 2014, secondo quanto da egli stesso dichiarato.

FONTE FOTO: facebook.com/PaoloNutini