Nell’ultima fase della gestazione la trepidante attesa sta per finire. Vediamo cosa succede durante il nono mese di gravidanza.

Giunte al nono mese di gravidanza le future mamme stanno per affrontare il momento che cambierà le loro vite. Dopo mesi intensi in cui ci si abitua gradualmente a coesistere con il proprio piccolo, si fa vicino il momento di separarsi. All’arrivo del nono mese la vicinanza del momento del parto inizia a farsi sempre più reale e con essa aumentano anche i timori. In primis la paura di affrontare il travaglio, insieme anche alle incertezze che dovranno essere affrontate nei primi periodi dopo la nascita. Essere in ansia è del tutto comprensibile ed è importante specie nell’ultimo periodo farsi sostenere dalle persone care. Vediamo quali cambiamenti avvengono nel 9° mese di gravidanza.

Nono mese di gravidanza: quando inizia

L’ingresso nell’ultimo mese di gravidanza si ha con il giorno successivo alla 35esima settimana e si protrae fino alla 40esima settimana di gestazione. In questo mese la crescita del feto raggiunge lo sviluppo completo, il piccolo arriva a pesare da 2,5 a 3kg e la sua lunghezza raggiunge quasi i 50 cm.

Calcolo data presunta parto
Calcolo data presunta parto

Al riparo nel pancione della mamma il piccolo inizia anche a muoversi meno, visto che crescendo ha meno spazio a disposizione. In questo mese però inizia ad allenarsi alla respirazione, naturalmente però non può ancora respirare completamente, ma si muove come se dovesse effettivamente respirare. È per questo che spesso si può avvertire il singhiozzo del feto che in questo modo espelle il liquido amniotico ingerito.

Nono mese di gravidanza: i cambiamenti del corpo

Al sopraggiungere del nono mese il volume del pancione è aumentato notevolmente. La pressione esercitata dal peso della pancia si fa sentire con la necessità di recarsi frequentemente in bagno e rende molto difficile trattenersi.

Donna incinta
Donna incinta

Questa pressione può influire anche sullo svuotamento dell’intestino e generare episodi di stitichezza o talvolta di diarrea. Il peso del pancione grava soprattutto sulla schiena ed è normale sentirsi stanche e avere qualche difficoltà sia durante la giornata che quando si va a riposare. A fine giornata specie nel nono mese di gravidanza la pancia dura può essere dovuta all’utero che si contrae. In assenza di altri sintomi, quindi, questo fenomeno tenderà a scomparire all’indomani, dopo il riposo.

I bonus per le donne (mamme e non): ecco le agevolazioni


È normale sentire la pancia gonfia in gravidanza?

Cosa succede quando il piccolo è in posizione podalica?