Nathalie Caldonazzo a Domenica Live parla delle violenze del padre

Nathalie Caldonazzo ha raccontato a Barbara D’Urso, nel salotto di Domenica Live, della sua infanzia, e delle violenze del padre…

Nathalie Caldonazzo, reduce dall’Isola dei Famosi è stata ospite di Barbara D’Urso a Domenica Live su Canale 5. La showgirl ha confessato la verità sul rapporto tra i suoi genitori (Leontine Snell e Mario Caldonazzo):

E’ stato un papà particolare, non tanto paziente ma violento nei confronti di mia mamma. Fin da piccola ho vissuto questa situazione con l’istinto di proteggere mia madre. E’ un argomento ancora attuale, forse troppo.

Queste violenze vanno placate, non possono esistere tutti questi omicidi e fanatismi. Le donne hanno ancora paura, sono vittime di stalking. Io ho anche fatto alcuni quadri su questo tema ed il ricavato sarà devoluto a queste donne. Poi mia mamma ha avuto una grandissima storia d’amore con Dino Risi“, ha detto, rivelando una relazione tormentata.

NATHALIE CALDONAZZO

La Snell, arrivata in studio si è scusata con la figlia: “Ti chiedo scusa se non sono stata una buona mamma“, ha detto alla figlia.

Ma lei ha ribattuto: “Ho avuto una mamma fantastica. Mi ha insegnato a vivere e superare tutto con ironia. La ricchezza più grande sta tutta lì, altrimenti ci facciamo buttare giù da qualsiasi evento. E’ quello che voglio insegnare anche a mia figlia“.

Nathalie Caldonazzo all’Isola dei Famosi

La showgirl ha anche parlato della sua esperienza all’Isola:

Sarei voluta rimanere di più. Ma le condizioni non era facili, non tanto per la fame ma per la convivenza. Ho avuto discussioni con Nancy e Malena: loro hanno agito di strategia sin da subito, mi ritenevano forte e mi hanno emarginata sin da subito.

Mi hanno pure accusata di razzismo verso i napoletani, mia figlia è l’esempio lampante che non lo sono. E’ stata un’esperienza bellissima, avrei voluto viverla come Raz Degan in solitudine. Forse me la sono giocata male. Mi dispiace per mia figlia perché mi avrebbe voluto vedere fino alla fine“, ha raccontato.