Alessandra Pierelli in fin di vita: il racconto shock a Verissimo

L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne Alessandra Pierelli se l’è vista di nuovo brutta: dei seri problemi di salute l’hanno ridotta in fin di vita…


Logo Zalando 190x52

Dopo sei anni di lontananza dalla tv, Alessandra Pierelli è tornata a Verissimo, a raccontare di un tragico avvenimento che l’ha toccata da vicino:

Una complicanza improvvisa mi ha portato a essere lontano dalla mia famiglia un mese circa, in ospedale. Non ho potuto passare con loro né Natale né Capodanno. Però sono riuscita a superarla. E’ stata una cosa che assolutamente nessuno di noi si aspettava: con la forza di volontà e con la voglia di vivere, soprattutto, credo che tutto possa passare.

Io ce l’ho fatta, sono qua: sto recuperando perché è una cosa che mi ha di nuovo lasciato dei segni, in sospeso tra la vita e la morte. Penso che lassù non mi vogliono. Ora ho di nuovo la forza di riprendermi la vita in mano. Sono successe tante cose belle, proposte di lavoro che non mi aspettavo“.

ALESSANDRA PIERELLI e FABRIZIO BALDASSARI

Per fortuna Alessandra Pierelli oggi sta bene ed è pronta a tornare al lavoro

Era da sei anni che non provavo questa sensazione, di ritrovare un pubblico meraviglioso. Prima lo facevo di frequenza, adesso è un emozione grandissima rivedermi in video. Ho fatto la scelta di dedicarmi alla famiglia, visto che mio marito per lavoro viaggiava molto.

Ora ho capito che voglio ricominciare a lavorare e riprendere la vita in mano. Voglio sentirmi viva, non è che non lo fossi ma ho bisogno anche di sentirmi indipendente, di essere quello che sono sempre stata, con due figli, un marito e un cane, dedicandomi a tutto e anche al lavoro“.

Alessandra aveva rischiato la vita già undici anni fa, per colpa di un intervento di liposuzione:

“E’ stata una parentesi bruttissima della mia vita. Me la sono cercata. Non avevo bisogno di fare quell’intervento, ma ciò che mi circondava mi ha spinto a non essere soddisfatta del mio fisico e ad avere modelli troppo alti. Ne ho pagato le conseguenze per un anno con medicinali.

Oggi mi sento di dire di fare tanta attenzione e di essere sicuri di averne tanto bisogno, di operazioni simili: la vita è troppo bella per rischiare di perderla così. Mio marito mi dice sempre che, se ci fosse stato lui, tutto questo non sarebbe successo“.