È morto Gilberto Benetton, fondatore del gruppo: aveva 77 anni

È morto a 77 anni Gilberto Benetton

Il mondo della moda italiana piange Gilberto Benetton, fondatore dell’omonimo gruppo: aveva 77 anni ed era malato da tempo.

È scomparso a 77 anni Gilberto Benetton: insieme ai suoi fratelli Carlo, Giuliana e Luciano aveva fondato, nel 1965, la prestigiosa azienda d’abbigliamento nota in tutto il mondo. L’imprenditore era malato da tempo e, dopo un ricovero per una polmonite avvenuto qualche giorno fa, è scomparso il 22 ottobre 2018 nella sua residenza di Treviso.

A luglio era scomparso anche un altro fratello della famosa famiglia d’imprenditori, Carlo Benetton, anche lui a seguito di una malattia.

Gilberto Benetton è scomparso a 77 anni

A detta di tutti, Gilberto Benetton era l’anima finanziaria della famiglia: con lui il gruppo si è consolidato in moltissimi settori e, secondo Forbes, sarebbe stato il 12º uomo più ricco d’Italia (con un patrimonio stimato di oltre 2 miliardi di dollari). La prestigiosa azienda fondata da lui e dai suoi fratelli, la United Colors of Benetton, lo ha reso noto come un vero e proprio capostipite dell’imprenditoria italiana.

Gilberto Benetton
Gilberto Benetton

Per la famiglia Benetton questo 2018 è stato un anno tragico: a luglio è scomparso anche il fratello minore di Gilberto, Carlo Benetton, deceduto a 74 anni d’età dopo aver lottato per 6 mesi contro una grave malattia. Gilberto Benetton lascia le due figlie (Sabrina e Barbara), e la moglie Lalla.

Gilberto Benetton: il comunicato stampa a seguito del crollo del Ponte Morandi

La società finanziaria dei Benetton – Edizione srl, di cui Gilberto Benetton era vicepresidente – controllava, tramite la società Atlantia, Autostrade per l’Italia, tristemente nota per i fatti del Ponte Morandi di Genova dello scorso 14 agosto.

Proprio a seguito del crollo del Ponte Morandi, era stato Gilberto a rompere il silenzio con un comunicato stampa diffuso dal Corriere della Sera, in cui aveva dichiarato:

“Dalle nostre parti il silenzio è considerato segno di rispetto. Edizione, la nostra holding, (…) ha però comunicato con parole chiare e inequivocabili un pensiero di cordoglio alle famiglie delle vittime e la vicinanza ai feriti e a tutti coloro che sono stati coinvolti in questo disastro.”

ultimo aggiornamento: 22-10-2018

X