Miuccia Prada spegne le Candeline per i suoi 66 Anni

Insignita di prestigiosi premi per le sue collezioni ed il suo genio creativo, Miuccia Prada è oggi una delle donne più influenti nel mondo della moda.

chiudi

Caricamento Player...

Miuccia Prada nasce a Milano il 10 maggio 1948 (nome vero Maria Bianchi), da Gino Bianchi e Luisa Prada, si diploma al Liceo classico Giovanni Berchet di Milano, e nel 1971, dopo essersi laureata in Scienze Politiche ed esser scesa a manifestare nelle piazze del centro di Milano per i diritti delle donne aderendo al Partito Comunista,  entra a lavorare nell’azienda di famiglia, Prada.

Nel 1977 incontra Patrizio Bertelli, il futuro marito che l’affiancherà nella conduzione manageriale del marchio. Agli inizi degli anni Ottanta, disegna una collezione di borse nere in fine nylon che diventano in breve tempo richiestissime in tutto il mondo. Il clamoroso successo riscosso, soprattutto con la creazione del celebre zainetto di nylon nero, colloca lo stile Prada in una categoria tecno-minimalista, che gli rimane affibbiata per molto tempo.

Nel 1988 presenta la prima linea di prêt-à-porter autunno-inverno a Milano: lo stile, che gioca sul contrasto cromatico bianco-nero, spiana la strada per il successo, infatti ancora oggi le collezioni vengono ancora presentate durante le settimane del prêt-à-porter milanese di febbraio e settembre. Nel 1993 nasce Miu Miu, la linea più fresca e sperimentale dedicata ad una clientela più giovane, con una collezione in grado di mischiare sapientemente pizzo guipure, body aderenti e pantaloncini da ciclista.

Leggi anche: Lupita Nyong’o e Rihanna in prima Fila alla Sfilata Miu Miu della Paris Fashion Week

Miuccia Prada spegne le Candeline per i suoi 66 Anni
Miuccia Prada spegne le Candeline per i suoi 66 Anni

Nel corso della sua carriera, Miuccia Prada ha conseguito numerosi premi per l’originale visione, innovazione e contributo alla moda internazionale.

Nel 2000 ha ricevuto l’Honorary Doctorate del Royal College of Art di Londra e l’Honorary Award del New Museum of Contemporary Art di New York, nel 2005 Time Magazine l’ha scelta tra le 100 persone più influenti al mondo, per aver “provocato e influenzato nel corso degli anni i colleghi con la sua sensibilità eccentrica ed estremamente personale”.

Nel 2006 è stata nominata Officier dans l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministero della Cultura francese, nel 2008, il New York Times Magazine ha dedicato a Miuccia Prada la copertina del numero come una delle personalità che hanno saputo «ridisegnare il mondo dell’arte». Nel 2013 riceve il premio “International designer of the year” ai British Fashion Awards 2013, gli Oscar del mondo della moda inglese assegnati ogni anno dal Bfc-British Fashion Council.

Nessuno mai avrebbe scommesso su quella ragazza che, segretamente amante del brutto e del trash, ereditata l’azienda di famiglia la porta a primeggiare tra le più note case di moda del mondo.

Oggi Miuccia Prada primeggia nelle top ten di tutte le classifiche che contano.

Licia De Pasquale.

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”14486″]