Il sogno, il musical, le luci della città di Broadway: Michael Kors omaggia la città del suo impero con i suoi 40 anni din moda, nell’attesa che il teatro e la vita della notte torni a brillare.

Il teatro, il cinema, i luoghi dedicati agli eventi e alla cultura ci mancano tanto, e di conseguenza anche la gioia di indossare un vestito da sera scintillante con un paio di tacchi vertiginosi. Una mancanza che a Broadway, la città che del musical e degli spettacoli ci vive, si amplifica ancora di più. E Michael Kors alla sua Broadway in occasione dei 40 anni del suo impero di moda, regala una sfilata da sogno e di speranza.

In ginocchio l’alta moda così come Broadway, Michael Kors ricorda con la sua sfilata quanto a pandemia terminata la voglia di sognare, il desiderio di concedersi abiti e accessori di lusso così come uno spettacolo, torneranno nel più breve tempo possibile.

Michael Kors: la sfilata 2021 che celebra i 40 anni di moda con le top model di sempre

In un’occasione così speciale Kors non poteva non chiamare all’appello le top model a lui più care e avere in prima linea i simboli delle fashion week di New York come Naomi Campbell, Helena Christensen, Carolyn Murphy e Shalom Harlow, protagoniste di una sfilata che per ovvie ragioni è un fashion film ambientato in una notte scintillante al Theater District di Manhattan.

I loro abiti da sera sono tra i capi protagonisti, da desiderare e sognare di sfoggiare: impossibile non prendere ispirazione dalla jumpsuit gessata con righe lamé o dagli abiti lunghissimi e luccicanti che sono il nuovo identikit serale al femminile del prossimo futuro. Si modellano sul corpo, dinamici al passo, sono le mise perfette delle donne paladine della notte e del giorno, e che non vedono l’ora di tornare a vivere pienamente il caos della città.

La collection 2021 Michael Kors: omaggio alla vita notturna della città

Si tratta quindi di una collezione e di una sfilata dal doppio significato: ci sono i 40 anni di Kors, rimasti intatti nel tempo, riproponendo anche capi della vecchia guardia, come il cappotto scarlatto in pelle lucida che indossò nel 1991 Cindy Crawford e oggi elegantemente rappresentato da una delle top del momento Bella Hadid.

E poi, il secondo significato, è la voglia di rinascita, riprendersi la vita che ci manca e manca alla moda stessa, che sulle collezioni di lusso ha dovuto puntare decisamente di meno ma le ha riversate in sfilate che intanto ci fanno sognare e ci danno speranza. Torneremo presto ad essere vestite bene Michael Kors che aspetta di rivedere le luci di Broadway brillare, intonandosi ai suoi colori sgargianti e luminosi, ai suoi black and white strategici, alle sue borse di pelle minimal che fanno gola nello spettacolo delle città che non dormono mai.


Un anello in ottone che diventa una mini palette make-up: l’invenzione della nail artist Bettina Goldstein

Decolla a caro prezzo l’ultima bag a forma di aereo firmata Louis Vuitton