Meglio ginecologo maschio o femmina

Ginecologo maschio o femmina? Sono tanti i motivi per cui per ogni donna il ginecologo deve essere un uomo o una donna.

chiudi

Caricamento Player...

Il ginecologo. Cos’è meglio, un ginecologo maschio o femmina? Ogni donna sceglie con attenzione e per motivi differenti il proprio ginecologo, solitamente si tratta del migliore per ciascuna, il ginecologo ideale e da consigliare.

Uomo o donna, il ginecologo può fare la differenza in molteplici momenti della vita di una donna, sempre però occorre che sia una persona, un medico competente in grado di capire la donna e supportarla in modo adeguato.

Ecco allora perché scegliere un ginecologo maschio o femmina.

Quando il ginecologo è un uomo pare esserci ancora la consapevolezza che egli possa essere più autorevole, preparato ed esperto. Allo stesso modo con un uomo si instaura un rapporto più distante, di minore intimità e questo per molte donne è una caratteristica preferenziale per la scelta del proprio ginecologo. Ancora, se il ginecologo è uomo egli potrà dare alla donna il proprio punto di vista, prettamente maschile e questo vale soprattutto per temi come il sesso, la contraccezione o la gravidanza dal punto di vista del compagno e delle sue sensazioni al fianco della sua compagna in dolce attesa.

Spesso, inoltre e anche se potrebbe non sembrare, il ginecologo uomo è più delicato. Non potendo capire sulla propria pelle cosa prova una donna durante la visita ginecologica, egli potrebbe essere più accorto e, sempre per questo motivo, è portato a non giudicare mai le proprie pazienti.

Di contro, una ginecologa donna non fa scaturire nella paziente imbarazzo in quanto donna e la paziente si trova maggiormente a proprio agio.

Una ginecologa donna, inoltre, conosce le difficoltà femminili, sia dal punto di vista medico che psicologico, per questo molte donne si sentono più comprese, a proprio agio, sicure confidando le proprie sensazioni al ginecologo donna.

Il tocco del ginecologo donna è, in genere, più delicato in quanto conosce le sensazioni della sua paziente durante una visita e usa maggiore accortezza e mostrarsi ad un ginecologo donna non provoca imbarazzo, pudore (lei è come te).

Infine, solo una donna sa cosa significhi partorire sotto tutti i punti di vista: dolore, sensazioni, bisogni, emozione… tutto questo può essere condiviso solo con un ginecologo donna da cui ci si sentirà completamente comprese e quindi supportate, anche solo con parole.