Megan Rapinoe: incidente in diretta tv agli Espy Awards

Megan Rapinoe: incidente ‘hot’ per la capitana

Scollatura biricchina, quella indossata ieri dalla capitana della nazionale di calcio Usa. Megan Rapinoe non è passata di certo inosservata per un dettaglio…

Un siparietto sexy per la calciatrice statunitense Megan Rapinoe. Durante la consegna degli Espy Awards 2019, tenutisi giovedì 11 luglio presso il Microsoft Theater di Los Angels. Megan Rapinoe si è resa protagonista di un simpatico siparietto. La giacca della calciatrice si è aperta quel tanto che è bastato a mostrare, in diretta tv una parte del suo decolleté, completamente nudo. La Rapinoe, però, ha dimostrato di avere un grandissimo self control dal momento che non ha battuto ciglio per quanto fosse accaduto.

Megan Rapinoe e il fuori programma

Un abbigliamento che si è rivelato, per la bella calciatrice statunitense, davvero audace. Per la consegna dei premi riservati ai personaggi che si sono contraddistinti nello sport, Megan Rapinoe ha optato per un look basic ma glamour al tempo stesso.

Pantaloncini corti neri, tacchi vertiginosi e una giacca che ha lasciato ben poco all’immaginazione. Durante la cerimonia di premiazione, infatti, l’indumento si è aperto lasciando intravedere le forme della capitana della nazionale di calcio Usa, che non si è dimostrata affatto turbata.

MEGAN RAPINOE
MEGAN RAPINOE

Megan Rapinoe: ‘Alla Casa Bianca non andrebbe nessuno’

La capitana della nazionale di calcio Usa ha sempre mostrato una linea dura nei confronti della politica adottata dal Presidente degli Stati Uniti d’America. In quest’ultimo periodo, infatti, la Rapinoe si sta battendo per la parità salariale, accusando proprio Trump di non voler riconoscere gli stessi diritti alla comunità Lgbt.

Proprio Megan, inoltre, si è fatta portavoce di alcune dichiarazioni ammettendo che lei e la sua squadra sono pronte a declinare l’invito della Casa Bianca, qualora questo dovesse arrivare. Sembra, però, che la nazionale di calcio femminile abbia accolto positivamente l’invito fatto dal Congresso.

ultimo aggiornamento: 12-07-2019

X