L’ex direttore delle malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano è risultato positivo al Covid-19 della variante Omicron, e racconta il suo calvario.

Massimo Galli è entrato nella lista delle persone contagiate dalla variante Omicron del Covid-19. L’ex direttore rivela a Mattino 5 che per lui il virus non è stato semplice da debellare. Ora sta bene Galli ma la situazione non è così semplice da superare come molti pensano.

Le dichiarazioni di Massimo Galli

Stamattina sto discretamente meglio, ma sono stato una schifezza. Faccio outing: verosimilmente il 31 dicembre o nei giorni precedenti qualcuno mi ha passato Omicron anche se ho condotto una vita ritiratissima, vedendo pochissime persone. Nel periodo tra Natale e Capodanno gli unici pazienti che ho sentito è stato per mail o per telefono, ho visto poche persone a livello conviviale, senza mascherina, ma mai tutte insieme. Questo la dice lunga su quanto questa variante sia contagiosa. La mia è certamente Omicron, sequenziata dalle mie ragazze in laboratorio. Per i vecchiotti come me non è proprio una passeggiata“.

Queste le parole di Massimo Galli riportate da 361 Magazine. L’ex direttore aveva poi ricevuto delle cure mediche presso la propria abitazione che gli hanno evitato il ricovero in ospedale.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 07-01-2022


Katia Ricciarelli su Urtis: “In fondo Giacomo è una donna”

Gianmaria furioso contro Soleil Sorge: “La tua soap è finita”