Malore in diretta per Massimo Giletti! La trasmissione è stata sospesa…

Il conduttore di Non è l’Arena, Massimo Giletti, si è sentito male durante la diretta. La trasmissione è stata sospesa e lui è stato trasportato in ospedale!

Massimo Giletti si è sentito male mentre era alle prese con la conduzione del programma. Si tratterebbe di “una forte influenza“, come ha spiegato la produzione del programma. Giletti è stato subito trasportato all’ospedale Umberto I di Roma dove ha passato la notte. Tutti i dettagli…

Massimo Giletti ricoverato in ospedale per un malore!

Il conduttore di Non è l’Arena avrebbe già iniziato la puntata sentendosi poco bene e con la febbre molto alta. In seguito al malore, Massimo è stato trasportato in ospedale per precauzione e la trasmissione è stata sospesa. Andrea Salerno, il direttore di La7 avrebbe fatto sapere: “Passerà la notte in ospedale, ma si è ripreso e sta senz’altro meglio“. Già dopo il week end Giletti dovrebbe far rientro a casa.

Massimo Giletti, all’età di 55 anni, si sarebbe sentito male in diretta, prima si sarebbe accasciato su uno sgabello e poi la trasmissione sarebbe stata sospesa. Dopo il malessere, concluso con l’intervista al ministro Marianna Madia, la trasmissione è andata avanti con un blocco già registrato in precedenza. Dall’account ufficiale di Twitter del programma, gli autori ci fanno sapere che: “A causa di una forte influenza, Massimo Giletti chiude la puntata di questa sera di Non è l’Arena. Appuntamento alla settimana prossima su La7tv“.

MASSIMO GILETTI

Massimo Giletti e i malori in diretta: non è la prima volta!

Già in passato il conduttore si era sentito male in diretta. Era accaduto nel novembre del 2014 che Giletti si era sentito male durante una puntata di Domenica In. In quell’occasione però il conduttore si era accasciato su di una sedia, ma la trasmissione non era stata interrotta.

Speriamo di rivedere Massimo presto in tv e non ci resta che augurargli una pronta guarigione!

ultimo aggiornamento: 29-01-2018

G S

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X