Luisa Ranieri gioca per le Strade di Roma con la Figlia Emma

L’attrice Luisa Ranieri, moglie di Luca Zingaretti, è stata fotografata nel centro di Roma mentre giocava insieme alla figlia Emma.

chiudi

Caricamento Player...


Luisa Ranieri, nonostante i molti impegni lavorativi tra cui il film Maldamore uscito nelle sale cinematografiche il 13 Marzo dove recita insieme al marito Luca Zingaretti, non è solo un’attrice di talento del cinema italiano ma è anche una brava moglie e mamma.

L’interprete napoletana è stata fotografata nel centro di Roma insieme alla figlia Emma, nata tre anni fa dall’amore del matrimonio avvenuto nel 2012 con Luca Zingaretti.

Leggi anche: Maldamore, il Film in uscita il 13 Marzo al Cinema, tratta il Tema del Tradimento e del Perdono nella Coppia

Luisa Ranieri e il marito sono una coppia estremamente riservata che scansa con abilità gli obiettivi dei paparazzi; qualche settimana fa in un intervista a Domenica In l’attrice ha dichiarato:

“Sono timida e discreta; mi piace condividere in privato, non condividere per far vedere”.

Luisa Ranieri gioca per le Strade di Roma con la Figlia Emma
Luisa Ranieri gioca per le Strade di Roma con la Figlia Emma

Ogni tanto però vengono pizzicati come è successo l’altro giorno proprio a Luisa Ranieri che insieme alla piccola Emma ha improvvisato una “partita” di pallone proprio nel centro di Roma, approfittando di una sosta dalla loro passeggiata in Piazza San Lorenzo in Lucina, a due passi da Via Del Corso.

Mamma e figlia giocano a palla, scherzando e ridendo anche con un altra bambina che si trovava lì per caso.

L’attrice è sempre stata una donna ansiosa, ma con una certa autoironia e leggerezza. Invece dopo la nascita di Emma tutto è cambiato e, dopo il parto,  attraverso un’intervista al settimanale Grazia ha dichiarato: 

“Mi viene istintivo preoccuparmi per qualsiasi cosa. Luca dice che non mi riconosce più“.

Col passare degli anni però Luisa Ranieri si è tranquillizzata forse proprio grazie all’energia travolgente della figlia che è riuscita a far uscire quel suo lato folle.

Ora con Emma dimentica tutto quello che le ruota intorno e torna bambina anche lei senza più preoccupazioni nè timore.

Fortunatamente per Luisa e Luca però c’è qualcuno che li aiuta con la piccola Emma:

“Adesso è molto più complicato di prima, ma io continuo a portare Emma con me, ovunque. Poi ho una tata, ma soprattutto mia mamma e i genitori di mio marito: Dio benedica i nonni! Se non ci fossero loro saremmo tutti fregati“.