Chi è Lucilla Agosti: carriera e progetti

Tutte le notizie sulla bella milanese

chiudi

Caricamento Player...

Classe 1978, Lucilla Agosti inizia la carriera molto presto interessandosi alla recitazione e ben presto alla tv con la conduzione di trasmissioni a tema musicale. Argomento che la accompagnerà per molti progetti della sua carriera. Noi vi sveliamo tutto sulle sue esperienze lavorative fin dagli esordi e ai progetti futuri.

La carriera di Lucilla Agosti: musica, tv e recitazione

Si interessa molto presto alla recitazione lavorando in un allestimento di La strana coppia, celebre commedia di Neil Simon.

Quindi arrivano i provini per la tv e le prime trasmissioni per lo più a tema musicale.

Quindi riprende la recitazione apparendo in diversi episodi di fiction e sit com; fino alla affermazione come attrice con diverse pellicole e cortometraggi molto interssanti. E’ una delle presentatrici del dopo festival di Sanremo e il volto di moltisime trasmissioni molto amate dal pubblico. Una simpatia travolgente, una bellezza semplice e solare che da sempre colpisce l’attenzione del pubblico con progetti sempre nuovi e anche interessanti per originalità e proposta; non esita mai e sceglie spesso idee ambiziose e inusuali.

La vita privata

Non è figlia di Silvano Agosti, noto regista.

E nella vita privata è sentimentalmente legata ad Andrea Romiti con cui ha due figli: Cleo, nata il 31 gennaio 2011, e Diego, nato il 29 dicembre 2013. Legato al mondo della finanza raramente si mostra ai riflettori e nelle interviste della compagna; sembra che le nozze siano ancora lontane dai progetti della coppia che intanto vive serena la vita familiare.

Nel futuro di Lucilla Agosti sembra che la recitazione occupi ancora un forte interesse ma non sono escluse le conduzioni e le proposte televisive.

Dopo tante fiction e tv sembra che il cinema e ruoli importanti sia la massima aspirazione della bella milanese, come traspare nelle interviste che rivelano un personaggio sempre molto disponibile.

 

Fonte immagine di copertina: Facebook