Limburgo, Paesi Bassi: la provincia più meridionale: cosa vedere

Limburgo: il paese che ospita la chiesa…invisibile

Alla scoperta di Limburgo, la più meridionale delle dodici province dei Paesi Bassi tra bellezze e particolarità da non perdere.

La città di Limburgo deriva il suo nome dal castello fortificato di un villaggio chiamato Limbourg sul fiume Vesdre nelle Ardenne. La sua capitale è Maastricht famosa per il celebre trattato sull’Unione Europea siglato nel 1992. Nel corso del tempo e grazie allo sviluppo economico questa provincia dei Paesi Bassi ha saputo trasformare una sua debolezza (la posizione periferica) in un vantaggio, divenendo ponte di collegamento tra i Paesi Bassi e il resto dell’Europa.

Il periodo migliore per visitare questa zona va dalla primavera inoltrata e per tutta l’estate. In questo periodo è infatti possibile godere di giornate più lunghe e una natura sbocciata. Le temperature possono toccare anche punte di 30 gradi. Le minime si attestano invece intorno ai 10 – 12 gradi.

La chiesa fantasma di Limburgo

Non è uno scherzo. Proprio a Limburgo e, più precisamente a Borgloon, un villaggio di diecimila abitanti sconosciuto ai più, si trova una chiesa fantasma. Quest’ultima è stata costruita nel 2011 da Pieterjan Gijs e Arnout Van Vaerenbergh. La troviamo lungo un percorso ciclabile particolarmente frequentato da parte dei turisti.

La costruzione è stata eretta al di sopra di una base di cemento armato. L’acciaio utilizzato è stato pari a trenta tonnellate mentre ammontano a duemila le piccole colonne usate.

La stessa, inoltre, presenta un nome suo proprio Reading Between the Lines (leggere tra le righe) L’effetto ottico che la caratterizza è davvero straordinario. Tra le sue colonne, infatti, è possibile vedere la luce che le attraversa. Il momento più magico, da questo punto di vista, è il tramonto.

A seconda del punto dalla quale la si vede può assomigliare ad una chiesa tradizionale o a un vero e proprio miraggio capace di emozionare e lasciare a bocca aperta.

Cosa vedere a Limburgo

Il luogo è caratterizzato da paesaggi davvero splendidi. Tutto ciò ne fa la meta ideale per rilassanti passeggiate nella natura dove ritrovare se stessi. Ecco le bellezze da non perdere.

Vaalserberg: Si tratta del punto più alto nei Paesi Bassi a quota 321 metri. Particolare in quanto si tratta di un unicuum all’interno di un paesaggio nel quale dominano le pianure.

Valle della Mosa: Il verde di questa valle rapisce il cuore e gli occhi di coloro che la ammirano. Essa attraversa la parte centrale del Limburgo. Attraversa i numerosi laghi fino alle ampie lande del nord.

Valkenburg aan de Geul: Questo è il più antico centro turistico dei Paesi Bassi. Il territorio è costellato da svariate grotte di roccia marmosa. Si tratta di un piccolo scorcio di montagna che fa innamorare a prima vista.

Giardini di Castello: Ci troviamo ad Arcen. Collocati nell’antico parco del Castello, costituiscono una delle più grandi mostre permanenti di fiori e arbusti dei Paesi Bassi.

Maastricht: La capitale del Limburgo conta infatti più di 1450 monumenti ed edifici storici, seconda in questo dopo Amsterdam. La piazza (Mecc Maastricht) riveste un grande valore storico. Al suo interno troviamo poi la Basilica di San Servatius, la chiesa più antica del paese.

Nel corso di un viaggio nei Paesi Bassi non può mancare una tappa a Limburgo. Qui tra rilassanti e salutari passeggiate nel verde potrete ritagliarvi una parentesi mistica (o artistica a seconda del punto di vista) visitando la chiesa fantasma…prima che scompaia.

Fonte Foto: https://twitter.com/olandaturismo/status/1001054573790982149

ultimo aggiornamento: 12-05-2019

X