Lily Cade, la pornostar omosessuale racconta le sue esperienze sul set

Lily Cade, la famosa pornostar lesbica che voleva diventare un’attrice e per arrotondare si è rivolta all’industria per adulti, ci racconta il set lesbo

chiudi

Caricamento Player...

Mantenere le pose per inquadrarle da varie angolature, gli addominali esplodono, ci si ferisce facilmente o ci si stira i muscoli quando si lavora troppo, per non parlare delle escoriazioni a forza di strofinare. Chi l’avrebbe mai detto che fare la pornostar su un set a luci rosse a sfondo saffico sarebbe stato così duro?

Lily Cade, la famosa pornostar lesbica che voleva diventare un’attrice e per arrotondare si è rivolta all’industria per adulti, ci racconta cosa significa davvero essere su quei tipi di set.

Le pornostar nei film lesbo? In realtà…

«Girare le scene lesbo è molto faticoso, i tempi sono lunghi, devi stare sempre con le gambe allargate per permettere alla telecamere di riprendere, devi mantenere le pose per inquadrarle da varie angolature.

Gli addominali a un certo punto ti esplodono. E’ facile ferirsi, stirarsi i muscoli quando lavori troppo, o avere escoriazioni a forza di strofinare. Siamo libere professioniste, non abbiamo alcuna assicurazione sul set. Nel mio mestiere o impari a prenderti cura di te o paghi un sacco di soldi. Devi essere sempre in forma ma sei circondata da germi.

Giri nuda con decine di persone attorno, rischi di prendere febbre e influenza, e poi ci sono le vaginosi, un problema, perché metto la lingua su un sacco di culi. Per lavoro viaggio molto. In un mese posso volare da New York a Miami, da Praga a Toronto, e devo sempre portare con me il materiale necessario, il che significa che nella valigia ho tantissimi falli e “sex toy” e in aeroporto mi fermano in continuazione».

Lily è lesbica per davvero, le piacciono le donne e non capisce come molte pornostar si dedichino alle scene saffiche solo per soldi:

«La maggior parte delle pornostar di film lesbo non sono lesbiche ma eterosessuali. Faccio di tutto per connettermi a loro, ma spesso mi ritrovo a scopare con ragazze che non hanno alcuna voglia di farlo. Non sono a mio agio quando mi resistono.

L’età che avanza? Un problema

Il porno prevede due ruoli principali per le donne: adolescente o milf, sei una scolaretta o la sua insegnante. Devi cercare di invecchiare con grazia, per continuare ad ottenere ruoli importanti. Molte di noi, a un certo punto, diventano registe o produttrici.

Altre si trovano uno “sugar daddy” che le mantenga. La seconda carriera è quasi impossibile: sei abituata a vedere tanti soldi e non ce la fai a tornare a lavorare in un ufficio.