Il cambiamento radicale di Barbara D’Urso non convince il conduttore de La Vita in diretta. Sparito il trash cosa resta?

Il cambiamento radicale di Barbara D’Urso e del suo Pomeriggio 5 non convince il vicino di casa, Alberto Matano, che su Rai 1 sente minato il suo territorio. Ora Barbara D’Urso ha detto addio ai Ken umani e alle pailettes, decidendo di occuparsi di cronaca nera, attualità, Covid e informazione.

Indubbiamente Matano e la sua Vita in diretta sono minacciati dalla nuova piega presa dal format televisivo di Barbara D’Urso. Che ha scelto di rivoluzionare la propria conduzione abbandonando lo stile più generalista con un drastico cambiamento di passo a favore dell’informazione.

Alberto Matano

La bocciatura di Matano

In una recente intervista rilasciata al settimanale Oggi Matano ha bocciato il cambio di rotta di Barbara D’Urso con una sentenza lapidaria:

“Barbara d’Urso è riuscita a stabilire un filo diretto con il suo pubblico, fidelizzandolo, perché aveva un suo modo di raccontare i fatti. Un conto sono i contenuti e un conto è lo stile. Lei negli anni ha sempre avuto la sua impronta, che l’ha distinta dalle altre conduttrici, non capisco perché rinunciare a questo”.

In breve, secondo Matano il cambio di stile della D’Urso è stato voluto più che altro da Piersilvio Berlusconi. Ma non convince affatto, perché così è stata tolta dallo show l’impronta personale di Barbara D’Urso che alimentava gli ascolti del programma.

Insomma, Barbara D’Urso senza trash non è più Barbara D’Urso. Forse non è un caso che la sfida degli ascolti tra i due la vinca sempre Matano, con il 13% di share. Metti Barbara D’Urso a parlare di cronaca e attualità e non risulta credibile. Il pubblico da lei si aspetta ben altro.

Barbara D'Urso

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 23-09-2021


Al Bano nonno per la terza volta: “Si chiama Rio Ines”

Laura Chiatti: “Pronto a dirigermi Marco Bocci?”. La coppia insieme anche sul set