La classe degli asini: Chi è Flavia

La classe degli Asini, la fiction di una puntata ispirata ad una storia vera, la storia di Mirella insegnante e madre che lotta per l’inclusione dei bambini disabili nella Scuola Italiana. I veri protagonisti del film sono Flavia e Riccardo, vittime indifese delle loro disabilità.

chiudi

Caricamento Player...

E’ una storia fuori dal comune quella raccontata nella fiction “La classe degli Asini”. Il regista Andrea Porporati si è liberamente ispirato alla storia di vita di Mirella Antonione Casale, insegnante torinese quasi 91enne che ha lottato così tanto nella sua vita affinché i ragazzi con disabilità potessero frequentare le stesse classi degli altri classi e non emarginati a classi “speciali”. Mirella non è solo un’insegnante ma anche la madre di Flavia.

CHI E’ FLAVIA

Flavia è la figlia di Mirella, ha solo 8 anni e non mai andata a scuola. Come si vede anche nel film, la bambina non parla ed è costretta su una sedia a rotelle. Quando Flavia aveva appena 6 mesi fu colpita dalla febbre “asiatica” e dopo poco tempo entrò in coma. Si riprese, grazie alla determinazione e all’amore della madre, ma riportò gravi danni cerebrali e restò parzialmente paralizzata. Quando Flavia aveva sei anni, Mirella prova a iscriverla a scuola, ma viene rifiutata ovunque a causa dei suoi problemi di disabilità. Per le scuole di allora il suo posto sarebbe dovuto essere in una scuola speciale dove venivano confinati i bambini e i ragazzi “problematici”.

Così nella scuola media Camillo Olivetti di Torino, dove Mirella Antonione Casale era preside, partì la sperimentazione di un progetto.

La battaglia si concluse nel 1977 con la legge sull’inclusione dei portatori di handicap nella scuola dell’obbligo e quindi all’abolizione delle classi speciali, le classi degli asini, appunto, che all’epoca ne facevano parte non solo i disabili ma anche semplici disadattati o emigrati dal sud.

La fiction andata in onda il 14 novembre in prima serata ha ricevuto molti consensi ed ha  centrato il cuore dei telespettatori. Per chi se la fosse persa, di seguito il link in streaming.

Fonte foto copertina: www.facebook.com/VanessaIncontrada/