Una bambina con tanti sogni e voglia di vivere, stroncata per sempre da una bomba caduta a Mariupol in cui è morto anche il padre della piccola.

Un’altra giovane vita spenta per sempre dalla guerra che non accenna a cessare. Kateryna Dyachenko aveva solo 11 anni, ma era una ginnasta bravissima che sognava le Olimpiadi e che aveva ancora tanto da donare. Un bombardamento avvenuto martedì ha distrutto la sua casa uccidendo lei e il papà. Fortunatamente, la mamma e il fratello di Kateryna si sono salvati.

Ginnasta ucraina di soli 11 rimasta vittima dei bombardamenti russi

Come riporta Vanity Fair, l’allenatrice di Kateryna Dyachenko ha scritto: “Non pensavo che queste cose potessero accadere nel XXI secolo. Questa meravigliosa, giovane ginnasta è morta a Mariupol. È ingiusto quando i bambini innocenti muoiono. Non ho parole, solo dolore. ” Un commento da parte del giudice di gara arriva per la piccola: “Aveva molti sogni Katya, e una vita fantastica davanti a lei. Ma non potrà mai più esibirsi di nuovo. È morta. È morta solo perché era sulla strada dell’esercito russo che vuole ridurre in cenere questa eroica città di Mariupol. Non sarà nemmeno seppellita. Nessuno potrà visitarla al cimitero. Nella mia testa c’è solo l’immagine di una bambina chiusa in una busta di plastica e seppellita in giardino. Questo è l’unico modo in cui le persone possono essere seppellite ora. È davvero immaginabile tutto ciò nel XXI secolo?” Ecco una foto della piccola ginnasta con la sua allenatrice:

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-03-2022


Ultima Fermata: Jonatan e Adriana hanno deciso di lasciarsi ma il particolare social non sfugge

“Se parlassi io…”: Antonio Medugno stoccata a un concorrente del GF, a chi si riferisce?