Isabella Biagini in Tv e nei varietà

Uno sguardo ai successi televisivi dell’ex-showgirl romana

chiudi

Caricamento Player...

Una donna che oggi fatica ad arrivare a fine mese era un tempo una stella della Rai, comica e imitatrice dissacrante. Si tratta di Isabella Biagini, attrice particolarmente attiva nel cinema italiano degli anni ’60 e ’70, ma anche all’interno di molti varietà televisivi. Il più famoso è forse Non cantare, spara, miniserie in 7 puntate con il rinomato Quartetto Cetra. Trasmessa nel 1968 in bianco e nero, era un miscuglio di western, musical e genere comico, in cui la Biagini interpretava l’elegante Bella Brackett.

Isabella Biagini, stella dell’avanspettacolo

Nel 1977 la Rete 1 della Rai trasmette le 6 puntate di Bambole, non c’è una lira, in cui la showgirl romana veste i panni della tipica soubrette capricciosa ma fondamentale per la compagnia teatrale di cui fa parte. Il varietà segue le vicende di un gruppo di artisti squattrinati e sempre in rosso, tra cui spiccano gli interpreti Pippo Franco, Christian De Sica e Loredana Bertè. Due anni dopo, stavolta sulla Rete 2, C’era una volta Roma allieta gli italiani per 4 domeniche consecutive rivisitando in chiave comica noti eventi storici legati alla capitale. Qui Isabella Biagini, componente del gruppo 4 ragazze 4, è affiancata ancora una volta da Pippo Franco, insieme a Oreste Lionello e il resto del Bagaglino.

Ascesa e declino

Dopo un periodo passato a esibirsi principalmente in cabaret e Tv locali, l’attrice torna alla ribalta con il programma di Renzo Arbore Cari amici vicini e lontani, che ripercorre la storia della radio italiana. Trasmesso nel 1984, lo show vede la partecipazione di grandi nomi quali Claudio Villa, Mike Bongiorno e Alberto Sordi. L’apparizione televisiva del 1992, però, getta un’ombra sulla fama della star, che dopo varie relazioni fallimentari cerca l’anima gemella nel programma Agenzia matrimoniale. Disperazione, o voglia di farsi pubblicità? In entrambi i casi, una scelta poco felice.

Fonte foto copertina: wikipedia