Instagram: una blogger svela tutti i segreti degli influencer

La travel blogger e influencer Sara Melotti ha confessato al Daily Mail Australia tutti i trucchi “sporchi” usati dai suoi colleghi per guadagnare con Instagram. Vediamo quali sono.

chiudi

Caricamento Player...

Instagram è sicuramente il social del momento, soprattutto per i più giovani. È proprio sul social network fotografico che sono nati tantissimi influencer, ovvero personalità in grado di “influenzare” i follower con il loro carisma.

Vite perfette, viaggi da sogno, lusso sfrenato: è difficile non invidiare queste star del web. Peccato che spesso gli influencer acquistino finti follower e finti like, per ottenere ingaggi dalle aziende. Lo ha svelato senza troppi giri di parole una blogger italiana, Sara Melotti.

Come funziona la “mafia” Instagram

Sara ha un travel blog e un profilo Instagram molto seguito, dove pubblica bellissime foto dei suoi viaggi in giro per il mondo. Vista la qualità dei contenuti pubblicati, non sembra certo strano che abbia tanti follower e like. Eppure, anche lei ha ceduto ai meccanismi di quella che definisce una vera e propria “mafia”, con regole e trucchi da seguire per ottenere finti consensi.

Sara Melotti Instagram
FONTE FOTO: https://www.instagram.com/saramelotti_/

I nostri profili Instagram non sono la vita vera. La vita vera la fermiamo per fare questi scatti, per ricevere like e commenti, perché è così che oggi diamo valore a noi stessi”, ha dichiarato Sara, aggiungendo: “Ciò che un tempo era contenuto e originalità, ora è ridotto a insensato algoritmo. Chi ha tempo e soldi per fregarlo, ha vinto la partita. So di essere un’ipocrita che ha giocato al gioco per gli ultimi sei mesi, e mi fa sentire una persona pessima. Credo sia giunto il momento di smetterla con le stronzate e dirvi cosa sta succedendo. Noi influencer siamo cartelloni ambulanti di aziende e brand perché attraverso noi raggiungono i consumatori”.

Tutto è cominciato quando Instagram ha smesso di far comparire i contenuti nella home in ordine cronologico, a favore di un algoritmo che mostra le foto agli utenti in base alla probabilità d’interesse. “La gente non vedeva più i nostri post, i numeri calavano velocemente e alcuni di noi, nel panico, hanno iniziato a pensare a soluzioni creative per ingannare questo algoritmo infernale. – ha spiegato la blogger – Come? Innanzitutto comprando like e commenti per avere più follower. Si falsifica la fama on line pagando 5 dollari per 100 nuovi seguaci o centinaia di dollari per acquistarli in quantità dai robot che li offrono”.

Inoltre, esistono dei gruppi segreti su Facebook o WhastApp nei quali i blogger si scambiano like e commenti. Insomma, gran parte delle interazioni sarebbero finte e i brand verrebbero in questo modo presi in giro. Chissà se qualcosa cambierà dopo le confessioni di Sara.

FONTE FOTO: https://www.instagram.com/saramelotti_/