Idee per un weekend avventuroso a Trieste ad aprile

Per chi è alla ricerca di una sfida

chiudi

Caricamento Player...

Alcune persone vedono la vacanza come un periodo di assoluto relax, o al massimo come un’occasione per visitare luoghi di arte e cultura all’interno di grandi metropoli, europee o meno. Altre, invece, non vedono l’ora di spogliarsi di giacca e cravatta e tuffarsi da una scogliera, sporcarsi di fango nella foresta, esplorare luoghi remoti e sconosciuti ai più. Per loro, la provincia del capoluogo friulano offre possibilità irripetibili: destinazioni esclusive per trascorrere un weekend avventuroso a Trieste e dintorni.

Il paradiso dell’arrampicata

Gli esperti di rock-climbing non rimarranno delusi dalla Riserva naturale delle Falesie di Duino: un’area protetta al confine con la provincia di Gorizia che comprende bianche scogliere a picco sul mare, perfette per la scalata. Gli itinerari previsti su questi imponenti blocchi di roccia calcarea sono più di 280, con difficoltà variabili e secondo diversi stili di arrampicata. Per una scarica di adrenalina leggermente inferiore, è altamente consigliata un’escursione dentro la Grotta Valentina di Visogliano, gioiello del Carso triestino ricco di stalagmiti e stalattiti. Le visite sono organizzate in gruppi da 20 e prevedono una difficoltà medio-facile, visto il percorso prettamente orizzontale e ampio una volta superato lo stretto passaggio iniziale.

Weekend avventuroso a Trieste family-friendly

Per quelle coppie con bambini che non riescono comunque a rinunciare all’avventura, la meta ideale è il Trieste Adventure Park con i suoi percorsi acrobatici sugli alberi adatti a bimbi di tutte le età. Un’equipe di arrampicatori professionisti accoglie i visitatori all’ingresso e vigila sulle prime evoluzioni, quindi niente da temere! Persino chi ha figli di 4 anni può tranquillamente lasciarli giocare, grazie a piattaforme appositamente dotate di reti protettive. I percorsi previsti sono 6 e vanno scelti secondo età e altezza; in più, una zip line di oltre 90 metri permette di attraversare il bosco. Si tratta di una delle più lunghe della regione: un’esperienza a dir poco unica.