Idee per minestre invernali

Un’indimenticabile vellutata di zucca

chiudi

Caricamento Player...

Idee per minestre invernali: calde, depurative, leggere e poco costose, le minestre sono il comfort food più adatto all’inverno.

Le proprietà della zucca e della curcuma

Ricca di vitamina A ed E, di sali minerali in abbondanza e di fibre, la zucca è un ortaggio famoso per le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.
Tra le sue altre proprietà ricordiamo il suo effetto leggermente lassativo e diuretico, la sua capacità di calmare l’ansia e favorire il riposo: un alimento perfetto da consumare di sera.

La curcuma è una spezia arancione che intensifica il colore della zucca e ne esalta il sapore dolciastre con note aromatiche e piccanti. Anche la curcuma è un ottimo antinfiammatorio e antiossidante, nonché un ottimo fluidificante del sangue.

Idee per minestre invernali: vellutata di zucca, curcuma e patate

Gli ingredienti necessari per la minestra per 4 persone sono: 1,5 chili di zucca privata di semi e di buccia, qualche patata a pasta gialla, 30 grammi di burro, brodo vegetale, olio, cipolla, parmigiano grattugiato, curcuma.

La prima fase della preparazione consiste nel preparare un litro di brodo vegetale, quindi tagliare a pezzi piuttosto piccoli la zucca e le patate, quindi la cipolla. Quest’ultima va fatta soffriggere in poco olio, quindi quando si è imbiondita vanno aggiunte zucca e patate, che dovranno essere semplicemente rosolate.
Terminata questa prima fase, si versano le verdure in una pentola capiente e si aggiunge brodo fino a coprirle. Si cuoce a fuoco moderato, con il coperchio, fino a che patate e zucca non saranno morbidissime. Se i pezzi di zucca e patate sono piuttosto grossi, si dovrà prolungare la cottura ed eventualmente aggiungere altro brodo ma, in generale, questa fase dura circa 30 minuti.
Tolta la pentola dal fuoco, si frullerà tutto con un frullino ad immersione, quindi si controllerà la consistenza: se dovesse risultare troppo liquida, si potrà addensare la zuppa aggiungendo fecola di patate, se al contrario dovesse risultare troppo densa, si potrà aggiungere brodo bollente.
Ottenuta la consistenza adeguata si condirà con parmigiano grattugiato e curcuma.
Si servirà aggiungendo su ogni piatto un filo a crudo di olio evo.