Guida al piacere: le donne amano essere stimolate

Una donna raggiunge il piacere non solo con la penetrazione ma anche con la stimolazione, l’importante è che sia fatta nel modo corretto

chiudi

Caricamento Player...

Una donna raggiunge il piacere non solo con la penetrazione ma anche con la stimolazione, l’importante è che sia fatta nel modo corretto.

Handjob, lavoretto di mano o ditalino: chiamatelo come volete, ma sappiate che non c’ è miglior modo per descrivere il piacere che si può dare ad una donna. La cosa più importante da ricordare è che il ditalino non si può fare sempre allo stesso modo e ogni donna lo vorrà in modo diverso: quello che piaceva alla vostra ex non è detto piacerà alla nuova partner, e ogni volta va trovata una strada nuova. Rendetela una esperienza totale: prima della penetrazione accarezzate capelli, cosce, fianchi, molte donne hanno bisogno di lunghi preliminari per raggiungere l’orgasmo.

Alcune donne non amano affatto la penetrazione con il dito, altre la adorano. Ma ciò che le accomuna è che non vengono solo con la penetrazione. E’ importante che chiediate alla partner se le va bene o no essere penetrata con il dito.

L’ABC del piacere

Per fare centro dovete ricordare qualche semplice indicazione, ma il risultato e il piacere sono garantiti!

E’ bene ricordare che ci vuole sempre pazienza e non un’ eccessiva pressione o un’eccessiva stimolazione poichè potrebbe irritare il clitoride, e rendere sgradevole l’intera esperienza.

Andare piano vi aiuterà a cogliere meglio i segnali della vostra partner, come respira, quando geme, quando si ritrae perché non le piace il modo in cui la toccate. Iniziate mettendo la mano nella collina pubica e premete leggermente con tutta la mano. Notate come ogni parte della vulva reagisce: le labbra interne e esterne, clitoride, perineo.

Esplorate lentamente la zona, memorizzate i punti che la fanno godere di più. Ricordate che la vostra partner potrebbe avere meno bisogno di stimolazione sul clitoride e più sulle labbra. Non è difficile scoprire i suoi punti forti, ve lo dirà o respirerà diversamente, emetterà suoni nuovi.

Cosa sbagliano in genere gli uomini?

Cercate di variare, pressione, velocità e tecniche. Usate i polpastrelli per disegnare cerchi gentili e tutta la lunghezza del dito per strofinare su e giù, mettete le vostre nocche, fatele rotolare, tamburellate.

Alcune donne non solo amano la penetrazione con il dito, ma perde la testa quando aggiungete un secondo dito e poi anche un terzo, variando pressione, velocità e profondità.

 

Mentre la portate al climax, ricordate i punti che le sono piaciuti di più durante l’esperienza e toccateli di nuovo quando lei è vicina l’orgasmo, dando colpetti consistenti e ritmici. Durante è bene variare le tecniche, ma verso il gran finale l’importante è non cambiare, altrimenti la perderete. Dopo che la partner è venuta, potete continuare a toccare gentilmente la vulva. Potrebbe essere una persona che ha orgasmi multipli e quindi non desidera che vi fermiate.