La scuola riapre con nuove regole per personale e genitori, ecco come funziona il Green Pass a scuola e per chi è obbligatorio.

Con la gran parte delle regioni pronte a partire per il nuovo anno scolastico, un nuovo decreto legge cambia le regole per il Green Pass a scuola. L’obbligo di presentare la certificazione verde sarà esteso anche ai genitori che accompagnano o recuperano i figli da scuola. Vediamo cosa prevede nello specifico il nuovo decreto.

Green Pass e scuola: le nuove regole

Se finora si era parlato di obbligo di Green Pass a scuola solo per il personale scolastico, il nuovo decreto legge del 10 settembre cambia ancora una volta le regole estendendo l’obbligo a tutti coloro che accedono alle strutture scolastiche ed educative. Ciò significa che l’obbligatorietà sarà estesa anche a quelle categorie lavorative che finora non erano state considerate. Stiamo parlando di addetti alle mense, servizi di pulizia, anche quando gestiti da ditte esterne.

Rientro a scuola
Rientro a scuola

Riferendosi a chiunque acceda alla scuola, inoltre, l’obbligo diventa effettivo anche per i genitori che accompagnano o vanno a riprendere i figli. Anche in questo caso quindi per poter accedere all’istituto sarà necessario esibire il Green Pass che attesti la vaccinazione, la guarigione da non più di sei mesi oppure un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti. L’obbligo sarà valido per tutte le strutture scolastiche e formative, ma naturalmente avrà un peso maggiore soprattutto per l’inserimento al nido in cui è prevista appunto la presenza dei genitori. C’è da sottolineare che l’obbligo di esibire la certificazione verde non sarà applicato agli alunni, fatta eccezione per chi seguirà i percorsi formativi degli istituti tecnici superiori. Per le attività al chiuso, invece, come ristoranti, musei, piscine e palestre, sarà in vigore l’obbligo per tutti i maggiori di 12 anni.

Riapertura anno scolastico: il calendario delle regioni

Da oggi 13 settembre si apre l’anno scolastico 2021-2022 in molte regioni italiane: Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Umbria, Lazio, Abruzzo, Basilicata e provincia autonoma di Trento. Seguirà la Sardegna martedì 14 settembre, mentre Campania, Toscana, Marche, Molise e Liguria daranno il via alle lezioni mercoledì 15. A seguire giorno 16 suonerà la campanella in Friuli Venezia Giulia e in Sicilia e poi la prossima settimana, lunedì 20, sarà la volta di Calabria e Puglia.

ultimo aggiornamento: 13-09-2021


Il significato dei nomi delle principesse Disney più amate

Scuola e Covid: come comportarsi e a cosa prestare attenzione