Le gravidanze con gemelli si verificano piuttosto raramente, ma non sono tutte uguali, scopriamo cosa significa gemelli omozigoti.

I parti gemellari sono abbastanza rari e per gemelli si intendono i bimbi nati da uno stesso parto, anche quando non avviene nello stesso preciso momento. Da una gravidanza gemellare possono nascere gemelli omozigoti o eterozigoti. All’incirca in una gravidanza ogni 300 si verifica un parto con gemelli identici, mentre i parti con gemelli eterozigoti si hanno con una maggiore variabilità da un caso su 100 fino a 1 caso su 500. Vediamo quali differenze ci sono tra questi due casi di parto gemellare.

Gemelli omozigoti o monozigoti

Si parla di gemelli monozigoti (o omozigoti) quando un singolo ovocita si divide per dare origine a due parti uguali che andranno a formare due embrioni. È un caso particolare di gravidanza gemellare in cui la fecondazione avviene regolarmente dall’unione di uno spermatozoo e una cellula uovo.

Donna incinta con in mano ecografia
Fonte foto: https://www.pexels.com/it-it/foto/coppia-amore-relazione-immagine-5427991/

Durante lo sviluppo e prima di raggiungere l’utero, questo ovocita si separa in due, ed è come se creasse una copia di se stesso. In alcune condizioni particolari, quando questa divisione avviene, ma non è completa, si ha lo sviluppo di gemelli siamesi. In questi casi i due gemelli sono fisicamente uniti l’uno a l’altro e possono anche avere alcuni degli organi in comune.

Gemelli omozigoti maschio e femmina: è possibile?

I gemelli omozigoti derivano da un’unica cellula uovo, ciò significa che i piccoli saranno identici. I loro geni saranno uguali e questo vuol dire che i gemelli monozigoti avranno sempre lo stesso sesso. In questo caso, quindi, la gravidanza gemellare sarà di due bimbe o di due bimbi.

Si possono avere gemelli di sesso diverso, invece, solo nel caso dei gemelli eterozigoti. In questo caso, infatti, si ha lo sviluppo di due cellule uovo diverse, fecondate a loro volta da due spermatozoi. Questo vuol dire che i geni saranno diversi e quindi anche l’aspetto dei bimbi e il loro sesso potrebbe essere diverso. Dal punto di vista genetico i gemelli eterozigoti si somigliano così come due fratelli, invece, i gemelli monozigoti sono praticamente indistinguibili.

I bonus per le donne (mamme e non): ecco le agevolazioni


Quali sono le caratteristiche della gravidanza gemellare?

Che ruolo rivestono gli integratori in gravidanza?