Fabrizio Corona resta in carcere per altri cinque mesi

Fabrizio Corona resta in carcere. Arrivano i primi messaggi per lui

Fabrizio Corona dovrà restare in carcere per altri 5 mesi. Sui social appaiono i primi messaggi degli amici che lo incitano a non mollare.

“Non può piovere per sempre”, recitava Brandon Lee nella pellicola Il Corvo, ma sembra che questa frase per Fabrizio Corona non abbia alcuna valenza, dal momento che nella sua vita sembra non esserci mai un attimo di pace e serenità. Corona, infatti, deve rimanere in carcere, così ha deciso il Tribunale di Sorveglianza di Milano che ha revocato l’affidamento terapeutico previsto. Fabrizio Corona dovrà restare in carcere per altri cinque mesi.

Fabrizio Corona: per 5 mesi dovrà restare in carcere

L’ex re dei paparazzi dovrà prolungare la sua permanenza in carcere. Corona, che dallo scorso 25 marzo si trova nel carcere milanese. Sembrerebbe che la richiesta della non scarcerazione di Corona, infatti, sia arrivata proprio dall’avvocato generale Nunzia Gatto.

La stessa, durante un’udienza, durata per ben tre giorni, ha usato parole forti nei confronti di Corona, parlando di «delirio d’onnipotenza» e di percorsi terapeutici che per lui sarebbero «inadeguati».

FABRIZIO CORONA
FABRIZIO CORONA

Fabrizio Corona: la solidarietà degli amici

L’ex fidanzato di Belen Rodriguez, Fabrizio, ha sempre ammesso di non avere molti amici, e considerando lo stile di vita che ha adottato fino ad oggi possiamo anche immaginare il perchè, ma dopo che si è sparsa la voce che non sarebbe uscito dal carcere diversi personaggi noti hanno deciso di rivolgergli un pensiero di solidarietà.

Primo fra tutti è stato il chirurgo estetico Giacomo Urtis, che però ha ammesso che se Fabrizio Corona non uscirà il prima possibile potrebbe anche tentare dei folli gesti. Parole a cui, però, non crede l’ex moglie Nina Moric che su Instagram ha scritto:

Non credete a chi spara caz**ate tipo Urtis che dice che potrebbe suicidarsi, sono caz**ate che dicono giusto per far parlare gli idioti

ultimo aggiornamento: 19-04-2019

X