Nuovi controlli della polizia in casa di Fabrizio Corona che sfoga il suo malessere sui social, lanciando un appello a Mattarella: “Basta, lasciatemi in pace, è una persecuzione”.

Fabrizio Corona sfoga la propria rabbia sui social, dopo aver avuto un nuovo controllo in casa da parte della polizia. Alcuni agenti si sono diretti presso la sua abitazione, dopo aver ricevuto una segnalazione per schiamazzi. Una vera e propria “persecuzione” per l’ex paparazzo dei VIP che definisce le forze dell’ordine “un plotone pagato da noi contribuenti“, ponendo l’accento sulla sua condizione di reclusione che dura “da due anni, senza neppure l’ora d’aria, sono l’unico cittadino d’Europa a cui è vietata anche la libertà d’espressione“.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Fabrizio Corona
Fabrizio Corona

Fabrizio, rabbia sui social dopo un controllo della polizia

Una segnalazione per schiamazzi ha portato la polizia ha fare un controllo in casa di Fabrizio Corona. L’ex fotografo dei VIP non ha preso bene questa nuova visita da parte degli agenti e ha sfogato la propria rabbia sui social, pubblicando anche il video del controllo avvenuto nel suo appartamento. Nella didascalia del post, leggiamo quanto segue: “123456789 poliziotti. La verifica è negativa. Non c’era nessun schiamazzo. ma solo 9 poliziotti“.

Tanti gli utenti che si sono schierati a suo favore, sottolineando – secondo il proprio personale pensiero- l’accanimento che le forze dell’ordine avrebbero nei confronti dell’ex paparazzo dei VIP. Vari seguaci, infatti, hanno iniziato ad affermare che la polizia non mette in atto i controlli necessari ove servono, come in stazione o per le reali emergenze.

L’appello al presidente Sergio Mattarella

Di recente, Fabrizio Corona pubblicato un ulteriore e lungo post su Instagram, in cui sfoga il suo dissenso, del quale sintetizziamo i passaggi più salienti: “10 fa giorni sono stato denunciato per aggressione a pubblico ufficiale soltanto perché davanti a 30 testimoni e i miei legali ho cercato di riappropriarmi del mio telefono che mi era stato sottratto indebitamente […]”

Io con tutti i problemi personali che ho , psichici e familiari , rinchiuso in casa da due anni senza l’ora d’aria , nonostante cerchi di impedire che qualsiasi cosa di illegale possa venire attorno a me, e mi ritrovo 9 poliziotti in casa armati“. E, inoltre, nello stesso post, lancia un appello al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “Sono stanco, non ce la faccio più, ve lo chiedo per favore, lo chiedo al Presidente della Repubblica, lasciatemi vivere in pace la mia vita legale con i miei immensi problemi“.


Vittoria dei Maneskin rischia di essere investita, a salvarla c’è Damiano: il video

Mara Venier, lacrime in diretta: lo sfogo a Domenica In