A 48 anni si è spento Ezio Bosso: il pianista e direttore d’orchestra conviveva da anni con una grave malattia neurodegenerativa.

Il mondo della musica piange il pianista e compositore Ezio Bosso: dal 2011 conviveva con una malattia neurodegenerativa che gli era stata diagnosticata dopo un’operazione per il cancro al cervello. Nonostante la malattia Bosso era riuscito a imporsi nel panorama musicale italiano e in particolar modo in quello della musica Classica.

Ezio Bosso è morto: il tragico lutto

Ezio Bosso si è spento a soli 48 anni il 15 maggio 2020. Solo due giorni prima il musicista aveva rilasciato la sua ultima intervista a RaiNews24 dove, in relazione all’emergenza Coronavirus, aveva affermato quanto la musica fosse un bisogno primario per l’uomo.

Ezio Bosso
Fonte Foto: https://www.instagram.com/radio103sanremo/?hl=it

Dal 2016, anno della sua partecipazione al Festival di Sanremo, Bosso si era conquistato la fama di “pianista che sa commuovere” a aveva scalato rapidamente la vetta verso il successo. Prima, nonostante la malattia, era stato lui stesso a confessare di aver riscontrato numerosi pregiudizi nel mondo della musica classica:

“Dal mondo della musica classica ho subito tanti schiaffoni, ingiustizie, insulti, come quello che esistevo solo perché avevo una malattia: è evidente, non è che posso negarlo, quindi è ovvio che la prima reazione porta alla rabbia, l’altra è quella di guardarmi le ruote… infatti ho messo delle ruote bellissime”, aveva raccontato a FanPage.

In tanti sui social, appresa la notizia della sua scomparsa, hanno scritto messaggi carichi di cordoglio e rammarico per il musicista.

La vita privata del pianista

Bosso è sempre stato estremamente riservato per quanto riguarda il suo privato. Nel 2016 aveva confessato a Vanity Fair che una persona speciale avrebbe iniziato a far parte della sua vita, ma non aveva svelato la sua identità. Sempre al magazine Bosso aveva anche rivelato che la sua ex compagna, Anna Maria (diventata sua assistente) gli sarebbe rimasta accanto anche una volta scoperta la sua malattia: “Il dolore più grande è stato quando l’ha saputo Anna Maria, la mia ex compagna, che per me è ancora famiglia. Ci siamo lasciati proprio per mantenere l’amore”, aveva affermato.

7 minuti al giorno per un corpo da favola! Scarica QUI la scheda.

Fonte Foto: https://www.instagram.com/radio103sanremo/?hl=it

7 minuti al giorno per un corpo da favola!

TAG:
Ezio Bosso

ultimo aggiornamento: 15-05-2020


Elisa De Panicis: il vestito bagnato mostra tutto!

Pamela Prati torna a parlare di Mark Caltagirone: “Sono stata plagiata”