Errori da non fare al primo appuntamento

Tentare di essere quel che non si è, organizzare tutto nei dettagli

chiudi

Caricamento Player...

Errori da non fare al primo appuntamento: farsi rovinare dall’ansia il piacere di un incontro nuovo. Molto spesso le donne (e gli uomini, ma meno) si approcciano al primo appuntamento con un insieme enorme di ansie e aspettative, come se stessero preparandosi ad affrontare un esame o un colloquio di lavoro. Non è esattamente l’atteggiamento più costruttivo con cui andare a conoscere qualcuno!

La mania del controllo: un grande nemico

Le persone molto ansiose tendono a superare gli stati d’ansia organizzando il proprio tempo e gli avvenimenti della propria vita – soprattutto quelli che ritengono importanti – in ogni possibile dettaglio. Passano molto del loro tempo a immaginare quali imprevisti potrebbero presentarsi e le relative soluzioni che si potrebbero applicare. Non c’è niente di più sbagliato ad un primo appuntamento. Per quanto sia giusto avere ben chiaro cosa fare e dove andare, occorre lasciare grande spazio all’improvvisazione e all’ispirazione del momento: del resto una persona sconosciuta o conosciuta appena è una grande e affascinante incognita da scoprire e a cui reagire istante per istante.
Anche se il tutto non dovesse essere perfetto o esattamente come l’avete immaginato, sarà almeno un’esperienza vera e unica.

Errori da non fare al primo appuntamento

Uno degli errori più comuni che si fanno al primo appuntamento è decidere di passare assieme tutta la sera o comunque molte ore. Se avete deciso semplicemente di prendere un aperitivo o un caffè, non protraete l’incontro molto oltre il momento in cui avete terminato di bere o di mangiare. Disporre di un tempo limitato infatti acuisce l’attenzione, vi farà notare tutti i particolari possibili della persona che avete incontrato e vi costringerà inconsapevolmente a manifestare i vostri pregi con più decisione.
Inoltre, non è detto che durante il primo appuntamento si abbiano molte cose da dire o molti argomenti di cui chiacchierare: fate in modo che la conversazioni non diventi stanca o poco interessante, quando vi rendete conto che sta succedendo, concludete l’appuntamento magari con la promessa di vedervi in un’altra occasione. È il modo migliore per generare un po’ di sana curiosità.