Elton John e David Furnish finalmente si potranno sposare nel Regno Unito

Dopo una lunga battaglia della comunità di gay e lesbiche per ottenere gli stessi diritti delle coppie eterosessuali, a partire dalla mezzanotte del 29 marzo scorso, è entrata in vigore la legge che permette i matrimoni gay nel Regno Unito e nel Galles: finalmente Elton John e David Furnish potranno sposarsi a Londra.

chiudi

Caricamento Player...

Ora numerose coppie dello stesso sesso potranno sposarsi e proprio questa sembra essere l’intenzione anche per la nota coppia omosessuale formata da Elton John e David Furnish.

Nel 2008, la coppia si è unita civilmente e sembra proprio che nel mese di maggio abbiano intenzione di convolare a nozze.

Il cantante, che ha venduto circa 250 milioni di album in più di 40 anni di carriera, lo ha annunciato all’emittente televisiva Nbc:

“Lo faremo con tranquillità, ma sarà una festa. Questa legge è arrivata ed è una gioia e la festeggeremo. Non diremo soltanto eccoci qua, siamo una coppia civile. Noi ci sposeremo”.

Elton John e David Furnish finalmente si potranno sposare nel nel Regno Unito
Elton John e David Furnish finalmente si potranno sposare nel nel Regno Unito

In un’intervista rilasciata al Las Vegas Review Journal, il compagno David Furnish ha spiegato il motivo che li ha portati a prendere seriamente in considerazione l’idea di fare anche questo passo per rendere ancora più ufficiale il loro rapporto:

“Elton e io crediamo che ci sia una differenza enorme tra chiamare qualcuno il tuo’partner’ e chiamarlo ‘marito’. Partner è una parola così impersonale e non adeguata a descrivere l’amore che abbiamo per l’altro. Quando Zachary ed Elia saranno cresciuti e avranno figli propri, essi saranno in condizione di vivere in un mondo in cui tutti possono essere uguali, quindi essere sposati se sei etero o gay, semplicemente come essere umano”

Sarà una cerimonia per pochi intimi e lontano dallo sfarzo ha dichiarato:

“Più di otto anni fa avevamo 650 persone il 21 dicembre nella nostra casa di Windsor. Ma con i bambini, è tutto diverso. Penso che quello che faremo sarà andare in un ufficio del registro in Inghilterra a maggio, portare i ragazzi con noi e un paio di testimoni”.

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”12014″]