Un aereo sorvola su Trani con un messaggio d’amore indirizzato ad Elisabetta Gregoraci, alle prese con la conduzione di “Battiti Live”.

Elisabetta Gregoraci è alle prese con Battiti Live, lo show musicale che viene trasmesso in Puglia. Durante la tappa a Trani, la conduttrice riceve un messaggio romantico su un aereo che sorvola la città. Ovviamente è cominciata la caccia a chi potrebbe averle mandato quelle parole e un nome è già stato fatto.

Chi ha mandato l’aereo ad Elisabetta Gregoraci

ELISABETTA GREGORACI
ELISABETTA GREGORACI

La bella presentatrice, volto fisso di Battiti Live ha ricevuto un aereo con il seguente messaggio: “Ely ricorda 28/8 alle 18 Ti amo“. Sembra si riferisca a una data importante oppure a un appuntamento ma ovviamente non si riesce a capire chi è il mittente.

Come riporta FanPage, però i fan hanno già fatto un nome: “I fan più attenti della Gregoraci, però, hanno notato un particolare che potrebbe essere collegato in qualche modo alla sorpresa per la conduttrice. Sul profilo di Francesco Bettuzzi, che per qualche tempo è stato il compagno della ex gieffina, è comparso tra le stories il video di un areo in volo e accanto un cuore bianco. Una coincidenza interessante, che potrebbe far riaccendere il gossip su un possibile ritorno di fiamma tra i due.

La vita sentimentale della bella conduttrice è avvolta dal mistero da un po’. Dopo il mancato flirt al GF Vip con Pierpaolo Pretelli non si è più saputo nulla di una sua possibile storia d’amore. In ogni caso qualcuno che pensa a lei c’è anche se ancora non si rivela.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 11-07-2022


“L’hanno operata”: paura per la nonna di Fedez

Cameron Diaz rivelazione shock: “Sono stata un corriere della droga, ma non lo sapevo”