Smhuel Peleg, il nonno di Eitan, sarà indagato per sequestro di persona. Secondo il governo il piccolo Eitan va restituito all’Italia…

Il piccolo Eitan Biran deve essere restituito all’Italia, lo afferma anche il Ministro degli Esteri Luigi di Maio. “Stiamo accertando l’accaduto per poi intervenire” ha dichiarato ai giornalisti.

Intanto in tribunale Cristina Pagni, legale della zia di Eitan Aya Biran, sta attivando la Convenzione Internazionale dell’Aja per quanto riguarda gli aspetti civili del sequestro di minori.

“L’affidamento di Eitan sarà determinato solo dal Tribunale della sua residenza permanente”, afferma l’avvocato e si stima che se non ci sarà accordo tra le due parti della famiglia Israele dovrà agire per restituirlo alle autorità italiane.

Eitan difeso dai legali della zia

Stando a quanto dichiarato nella Convenzione Israele dovrebbe quindi fare tutto quanto è nelle sue possibilità per restituire il bambino, prelevato senza il consenso della sua custode legale, all’Italia.

Intanto oggi a Pavia inizia un altro anno scolastico. I bambini delle elementari si assiepano all’ingresso di scuola con i loro zainetti, ma Eitan non è tra loro.

“E’ un dolore non vederlo oggi assieme ai nostri figli,” racconta una delle mamme. Un’affermazione che sottolinea come il piccolo sia stato strappato alla sua quotidianità, alle abitudini di sempre, all’affetto dei compagni di scuola.

ultimo aggiornamento: 13-09-2021


Femminicidio nel Bresciano: donna accoltellata dall’ex marito

Altro femminicidio, uccisa una donna dal marito in Calabria