L’attore che nel noto medical drama interpreta il dottore Jackson Avery, è uscito di scena nella 17esima stagione: l’attore svela i motivi di questa scelta.

In occasione di un’intervista al New York Times, Jesse Williams racconta i motivi che lo hanno spinto ad abbandonare Grey’s Anatomy. Dopo diciassette stagioni, l’attore ha abbandonato il medical drama in corsa e il suo personaggio è uscito di scena con un finale un po’ amaro.

Le dichiarazioni dell’attore

Come riporta Velvet Gossip, Jesse Williams spiega perchè ha lasciato la serie tra le più longeve al mondo: “Iniziavo a sentirmi sempre più sicuro, protetto e isolato. Sapevo che mentre progettavo la mia uscita, la prossima cosa che avrei fatto doveva essere terrificante. Avevo bisogno di uscire dalla mia comfort zone, avevo bisogno di sperimentare qualcosa di nuovo“.

Dunque, l’attore si sta concedendo nuovi stimoli e percorsi per mettersi in discussione come attore ma non esclude di tornare in Grey’s Anatomy: “Prenderei in considerazione la possibilità di tornare, esiste ancora nel mondo dello spettacolo, quindi per me è sicuramente una possibilità da valutare“. Sul legame tra Jackson ad April l’attore svela: “Immagino che siano decisamente vicino l’uno all’altra e che stiano sicuramente cercando di risolvere i loro problemi“.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 16-03-2022


Sophie su Basciano: “Vedo Ale come il papà dei miei figli”. E Corona…

Bella Hadid: “Ho ritoccato il naso all’età di…”, la confessione della modella