EasyPark: come funziona l’app più utilizzata in città per semplificare le operazioni del pagamento del parcheggio nelle aree con strisce blu.

Parcheggiare è l’incubo di tutti gli autisti! Spesso e volentieri in città non solo è difficile trovare un posto in cui infilare la propria vettura, ma è anche molto complicato pagare la sosta sulle strisce blu, che può diventare anche particolarmente onerosa. Fortunatamente, la tecnologia ci viene in soccorso almeno per semplificare il pagamento. In che modo? Grazie all’app EasyPark, la soluzione numero uno per pagare rapidamente tramite smartphone solo l’effettivo tempo trascorso in sosta, e dire così addio alle monetine da infilare nei parcometri! Come funziona? Scopriamolo insieme.

EasyPark: come funziona

Partiamo dalle basi. Cos’è EasyPark? Un servizio utilizzabile tramite applicazione che permette di pagare in ogni città in cui pernottiamo l’effettivo tempo passato in sosta nelle aree a strisce blu, senza dover calcolare più quanto tempo impiegheremo per sbrigare le nostre commissioni. Un concetto tanto semplice quanto rivoluzionario!

Uomo Smartphone
Uomo Smartphone

La EasyPark app è utile e semplcie da utilizzare e permette di trovare anche le aree di sosta che possono essere pagate direttamente tramite smartphone. Ma dove è possibile utilizzarla? In tantissimi comuni italiani e in oltre 400 città europee. L’intera mappa è disponibile anche sull’applicazione e sul sito ufficiale. Per pagare possiamo utilizzare carte di credito o prepagate Visa o Mastercard o anche il circuito PayPal.

EasyPark: abbonamento e prezzi

Quanto costa EasyPark. Esistono due diverse soluzioni per i privati. La prima si chiama EasyPark Small, funziona a consumo e prevede una commissione di utilizzo che può andare da 0,19 a 0,39 euro. Si tratta della soluzione per pagare l’esatto tempo di sosta ed è l’ideale per chi la utilizzerà in modo saltuario. Le tariffe ovviamente rispettano quelle stabilite dall’amministrazione comunale.

Ma esiste anche un’altra soluzione, chiamata EasyPark Large. In questo caso stiamo parlando di un vero e proprio abbonamento per utilizzare il servizio in maniera illimitata pagando solo un canone mensile fisso di 2,99 euro. Per quanto rigaurda le le aziende invece esistono altre due piani alternativi, uno Pro e uno Premium.

Viaggi in auto
Viaggi in auto

EasyPark: un tagliando per dimostrare il pagamento

Al di là del download dell’app e della registrazione, prima di iniziare a usare il servizio è necessario stampare un adesivo da collocare sul parabrezza delal propria automobile per testimoniare che stai pagando attraverso questo servizio. In questo modo non ci sarà bisogno di mostrare alcun tagliando o grattino di quelli stampati dai classici parcometri.

Qualora non potessi stampare subito il tagliando, è possibile applicare sul cruscotto una nota con scritto EasyPark, per poter avvisare gli ausiliari del traffico, che a quel punto potranno controllare la veridicità dell’informazione attraverso il numero di targa dell’automobile.

Di seguito un post con alcuni dei comuni liguri in cui si può usufruire del servizio:


La Morte Nera di Star Wars ispira un orologio da 150mila dollari

Preavviso dimissioni: quali tempistiche rispettare per evitare sanzioni?